f Bagheria: il comune ricorda la strage di Capaci con una settimana di eventi | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria: il comune ricorda la strage di Capaci con una settimana di eventi

lunedì 14 maggio 2012, 10:34   Attualità  

Letture: 1.654

Prendono il via oggi le iniziative per ricordare Giovanni Falcone, il magistrato ucciso dalla mafia il 23 maggio del ’92. Nell’ambito della manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale di Bagheria, dalla Presidente del Consiglio comunale di Caterina Vigilia, e coordinate dall’assessorato alla Cultura e Beni confiscati, diretto da Francesco Cirafici con la collaborazione degli istituti scolastici bagheresi e del referente per la legalità ed esperto di beni confiscati alla mafia, Santo Aiello, si svolgerà oggi, presso l’Albero della Vita, dedicato a Giovanni Falcone, a piazzetta Dante, all’incrocio tra via Mattarella e corso Butera. Qui alcuni piccoli studenti delle scuole primarie addobberanno l’albero con pensierini sulla legalità.

Il prossimo appuntamento con la memoria è per venerdì 18 maggio, alle 9.00 con la “Marcia silenziosa”, una marcia che intende coinvolgere tutta la cittadinanza per ribadire i concetti di legalitùà e giustizia. Il corteo partirà alle 9.00 dal parcheggio di piazza Stazione e si concluderà a piazza Messina Butifar.

La “Prima fiaccolata della legalità” sarà l’evento clou del 23 maggio, previsto per le ore 21.00. Anche questo evento, oltre che gli studenti vuole coinvolgere la cittadinanza.
La partenza è prevista alle ore 21.00 dall’albero della Vita di piazzetta Dante, il percorso prosegue per corso Butera sino a palazzo Butera dove ci sarà una cerimonia con un momento di preghiera. A conclusione della serata il coro Sancte Joseph diretto dal maestro Mauro Visconti eseguirà alcuni brani.

Prevista anche la presentazione del volume “Vent’anni” curato da Daniela Gambino e Ettore Zanca,  dedicato ai magistrati uccisi da Cosa Nostra, Paolo Borsellino e Giovanni Falcone. (uff. stampa comune Bagheria)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.