f Bagheria: 2 bottiglie con benzina davanti al supermercato "il Centesimo" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria: 2 bottiglie con benzina davanti al supermercato “il Centesimo”

lunedì 21 maggio 2012, 10:38   Cronaca  

Letture: 1.740

Due bottiglie di plastica contenente benzina.   E’ quello che hanno trovato ieri mattina, intorno alle 9,00,  davanti una saracinesca di ingresso, all’apertura del negozio, i responsabili del nuovo supermercato “il centesimo” di via Bagnera, all’incrocio con via Federico II°. Si tratta di un evidente messaggio intimidatorio, dietro il quale, ci potrebbe essere una richiesta estorsiva.

Il titolare del supermercato ha subito chiamato i carabinieri di Bagheria che sono intervenuti sul posto e hanno aperto un’indagine che sono in corso. L’attività del negozio, che ha aperto i battenti da meno di due settimane, è continuata regolarmente. Resta da capire se si tratta di una bravata o se dietro questo gesto c’è qualcosa di più serio. L’episodio è in ogni caso fin troppo inquietante.

Il titolare del supermercato ha dichiarato di non avere ricevuto nessuna minaccio o richiesta estorsiva.

In merito alla notizia il sindaco Vincenzo Lo Meo e il presidente del Consiglio Caterina Vigilia hanno espresso  solidarietà per il gesto intimidatorio auspicando che si faccia presto luce sulla vicenda.

“Sono tempi molto tristi per la nazione e anche per la nostra città. -ha detto Lo Meo- Atti del genere, che vanno condannati e isolati,  non fermeranno la lotta alla criminalità e alla mafia.”

Anche il partito Democratico di Bagheria, con un comunicato stampa, a firma del segretario Maria Laura Maggiore e del capogruppo  Daniele Vella, ha espresso vicinanza ai titolari del supermercato: “ai dipendenti auspicando che al più presto le forze dell’ordine e la magistratura facciano luce su quanto accaduto. La paura è ciò che gli autori intendono incutere. Questo periodo è duro e difficile ma non dobbiamo permettere a nessuno di terrorizzarci. Solo così loro avranno perso e noi vinto.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.