f L'aumento della Tarsu va pagato. Il sindaco scrive ai 1012 sottoscrittori della petizione | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

L’aumento della Tarsu va pagato. Il sindaco scrive ai 1012 sottoscrittori della petizione

lunedì 14 maggio 2012, 17:15   Attualità  

Letture: 1.852

La tassa sui rifiuti va pagata. A sostenerlo è il sindaco di Bagheria, Vincenzo Lo Meo, che con una nota risponde ai 1.012 cittadini che attraverso una petizione con raccolta di firme promossa dalla Co.Di.Cons, associazione di consumatori bagherese, avevano richiesto l’annullamento del pagamento della tassa sui rifiuti con l’aumento del 100% per l’anno 2011. Il primo cittadino di Bagheria, spiega le ragioni del perché la richiesta di annullamento della bollettazione TARSU non è possibile.

L’aumento non è illeggitimo. La Co.Di.Cons nella sua richiesta al Comune aveva considerato illegittimo l’aumento sia per violazione di legge, riferendosi al decreto legislativo 507/93 che per incompetenza funzionale. Lo Meo rispondendo ai quesiti ha evidenziato che in merito alla prima obiezione il costo del servizio di rifiuti  per l’anno 2011 è stato quantificato in 11.545.00,00 euro e che per i Comuni strutturalmente deficitari tale costo doveva essere ricoperto almeno con il 70% del gettito e che considerato il contesto di grande difficoltà nel reperire risorse per consentire gli equilibri di bilancio si è dovuto portare dal 43,38% all’87,53% la copertura del costo del servizio con un incremento della copertura al 36,76%.

La competenza non è del consiglio comunale. In merito alla seconda obiezione che riguardava l’eventuale competenza del Consiglio comunale e non della Giunta ad approvare l’aumento, il sindaco di Bagheria riferisce che “In Sicilia la questione non ha trovato un univoco orientamento, dove il TAR il tribunale amministrativo regionale propende per attribuire il compito al Consiglio e il C.G.A. il Consiglio di Giustizia Amministrativa attribuisce tale compito alla Giunta comunale, trovando ulteriore conferma negli articoli 56e 57 dello Statuto comunale dove tra i compiti del Consiglio non è annoverato il compito dell’approvazione della tariffa della tarsu che invece è espressamente indicata quale competenza della Giunta nell’apposito regolamento della Tarsu.”

Inoltre di fatto contro l’atto non è stato presentato alcun ricorso entro i previsti 90 giorni pertanto l’aumento della Tarsu va pagato. (fonte uff. comune Bagheria)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.