f Bagheria. Via libera per il complesso parrocchiale San Domenico in contrada Incorvino | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Via libera per il complesso parrocchiale San Domenico in contrada Incorvino

giovedì 7 giugno 2012, 09:20   Attualità  

Letture: 3.711

di Martino Grasso

La parrocchia in contrada Incorvino non è più una chimera. Sono state infatti completate le procedure burocrate e nei prossimi giorni inizieranno i lavori per la nuova chiesa San Domenico che dista pochi metri dalla struttura attuale in via Angiò. La nuova chiesa. Sorgerà su un’area complessiva di 5.513 metri quadrati, terreno regalato, anni fa, dalla famiglia Castronovo-Speciale. Potrà ospitare 400 fedeli, e potrà disporre, inoltre, di tanti altri servizi, fra cui un salone per convegni e rappresentazioni teatrali, aule per la catechesi, un campetto sportivo e spazi per giocare. Il progetto è stato redatto dagli architetti Luca Bullaro e Pino Fricano che coordina anche il gruppo di progettazione. La nuova chiesa sarà disponibile per il Natale del prossimo anno. Ma ormai è incominciato il conto alla rovescia e finalmente i 3.500 abitanti della zona potranno avere un punto di riferimento anche sotto il profilo religioso.

Il finanziamento. Il complesso parrocchiale costerà circa 1.300.000,00 euro, di cui il 75 % sarà erogato dal Cei, che eroga i fondi per il culto, la rimanente somma sarà messa a disposizione dall’Arcidiocesi  e una parte anche dalla parrocchia che avvierà una sorta di sottoscrizione fra i fedeli.

Soddisfazione per Padre Cellini. Un lungo sospiro di sollievo lo può, finalmente, tirare, padre Antonio Cellini, che da 18 anni è parroco della zona, senza però poter disporre di una chiesa vera e propria. All’interno dei locali di San Domenico, infatti, originariamente era stato individuato un locale per il culto, che però successivamente ha ceduto il posto a delle aule da destinare agli studenti, e così adesso, si celebra la messa nell’ex teatro.
Va anche ricordato che i locali al piano terra sono inagibili e fino a qualche mese fa, persino una famiglia sfrattata era ospitata dentro la struttura.
“La parrocchia -dice padre Cellini- è molto importante per questa zona che malgrado sia molto ampia, sembra essere abbandonata. Ci sono pochi servizi e la scuola è stata costruita solo pochi anni fa. La nuova parrocchia sarà importante soprattutto per la crescita umana e culturale degli abitanti.”
La nuova chiesa potrà finalmente diventare un punto di riferimento per gli abitanti della zona che nel corso degli anni, hanno sempre frequentato le altre chiese di Bagheria, basti pensare che in 18 anni si sono celebrati solo 2 matrimoni nella chiesa San Domenico. Siamo sicuri che dal 2013, i numeri saranno diversi.

 

nelle foto: 1) ipotesi progettuale – 2) padre Antonio Cellini

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.