f Il Bagheria domenica gioca la finale di Coppa Italia. Se vince sarà promosso | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il Bagheria domenica gioca la finale di Coppa Italia. Se vince sarà promosso

venerdì 1 giugno 2012, 23:16   Sport  

Letture: 1.775

di Pino Grasso

In barba alle difficoltà economiche il Città di Bagheria vuole aggiornare il suo palmares ed entrare nella storia sportiva delle squadre più titolate siciliane. Lo vuole fare mettendo in bacheca la sua terza coppa Italia regionale, ma soprattutto conquistare la promozione nel campionato di Eccellenza che viene riservata alla squadra che si aggiudica il trofeo. La finale di coppa Italia tra il Città di Bagheria e il Pro Favara sarà disputata domenica 3 giugno allo stadio Nino Vaccara di Mazara del Vallo alle 16.30.

Domenica saranno a Mazara non meno di 300 tifosi che si stanno organizzando per raggiungere il centro marinaro con ogni mezzo, compresi pullman e auto private. “A nome dell’amministrazione comunale, auguro buona fortuna ai giocatori, all’allenatore e alla dirigenza – afferma l’assessore allo Sport, Francesco Cirafici – perché durante questa profonda crisi sono riusciti comunque ad affrontare le spese di un campionato e raggiungere eccellenti risultati con grandi sforzi”. Nelle file dei nerazzurri per la partita che deciderà un’intera stagione due assenze importanti per il tecnico Beppe Rinaudo che dovrà fare a meno dell’attaccante Giancarlo Ferrara e del terzino Andrea Lo Coco, tra i migliori dell’intera compagine, ma in compenso rientreranno, rispetto alla semifinale contro il Santa Croce Camerina, Giovanni Ballarò e Biagio Tarantello che erano stati squalificati dal giudice sportivo per un turno e dell’infortunato Angelo Licari. Il tecnico Beppe Rinaudo spera di ripetere le gesta dei suoi predecessori Totò Aiello che vinse la competizione nella stagione 1991/1092 contro Juve Gela per3 a1 e Mimmo Bellomo che si aggiudicò il trofeo nel 2008/2009 contro il Milazzo per2 a1. Adesso l’ostacolo si chiama Pro Favara che proprio domenica scorsa ha perso la finale dei play off controla Tigerper accedere al campionato di Eccellenza e pertanto sarà un osso duro per mettere le mani sulla coppa Italia. “Siamo un gruppo ostinato che vuole fare qualcosa per questa città – afferma il direttore generale Salvo Bartolone – tutti noi abbiamo tanti stimoli che vogliamo trasferire ai ragazzi perché possano trovare quelle motivazioni che rendono capaci di imprese eccezionali”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.