f Il ministro Cancellieri, in visita privata, per ammirare le ville Cattolica e Palagonia | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il ministro Cancellieri, in visita privata, per ammirare le ville Cattolica e Palagonia

sabato 9 giugno 2012, 14:16   Attualità  

Letture: 2.877

Prestigiosa visita oggi a Bagheria. Il ministro degli Interni del governo Monti, Anna Maria Cancellieri, questa mattina ha visitato il museo Guttuso a villa Cattolica e villa Palagonia, in forma assolutamente privata.
Ad accoglierli c’erano Fabio Carapezza (figlio adottivo del pittore Renato Guttuso), Dora Favatella Lo Cascio, direttrice del museo e il sindaco di Bagheria Vincenzo Lo Meo.

Con il ministro Cancellieri, è arrivato anche il prefetto di Palermo Umberto Postiglione e altri ospiti.

Per la visita del ministro Cancellieri, anche se privata, sono state adottate numerose misure di sicurezza: villa Cattolica, infatti è stata chiusa al pubblico per l’intera mattinata.

Il ministro è stata accompagna da Fabio Carapezza e da Dora Favatella all’interno del museo ad ammirare i quadri di Guttuso e la sezione della fotografia.

Poi cambio di destinazione e il gruppo ha ammirato anche le bellezze di villa Palagonia e le statue allegoriche.

Il Ministro è rimasto entusiasta del museo Guttuso e di villa Palagonia e si è limitata a dire  “bellissimi”.

Il Ministro Cancellieri e i suoi ospiti, sempre all’interno di villa Cattolica, hanno poi assaggiato delle specialità siciliane (offerte da Fabio Carapezza e dalla direttrice del museo, Dora Favatella Lo Cascio), come panelle, crocchè, arancinette, frutta di stagione e granita al limone con gelsi neri.

 

 

 

La visita privata del ministro Cancellieri a Bagheria – Galleria fotografica

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.