f Una donna alla guida della Congregazione del Santissimo Sacramento | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Una donna alla guida della Congregazione del Santissimo Sacramento

lunedì 11 giugno 2012, 22:22   Attualità  

Letture: 1.805

di Pino Grasso
Domenica scorsa in occasione della solenne processione del Corpus Domini ha fatto il suo esordio pubblico alla guida della prestigiosa Congregazione del Santissimo Sacramento. Si tratta di Piera Provenzano, sposata, mamma di due gemelline Sefora e Rebecca, docente di Lettere alla scuola media “Ciro Scianna” e consulente archivista del Centro internazionale etno-storia “Salvatore Salomone Marino – Pitre”.

E’ stata eletta nei giorni scorsi, con 64 voti su 69 votanti, nuovo superiore della congregazione del “Santissimo Sacramento” per i prossimi tre anni, succedendo a Calogero Tripoli. Mai prima d’ora era accaduto che una donna in 160 di storia, da quando la congregazione è stata fondata in città nel 1852, ricoprisse tale prestigiosa carica. “Dopo l’elezione che ha fatto registrare un consenso quasi unanime – spiega l’arciprete don Giovanni La Mendola – abbiano dovuto attendere il “placet” della Curia arcivescovile e giovedì sera abbiamo festeggiato in parrocchia”. La neo presidente è figlia di Lorenzo, noto tipografo che da 35 anni fa parte anche lui della congregazione. “Quando mi sono avvicinata alla congregazione, 20 anni fa – dichiara Piera – andavo soltanto per una grande devozione nei confronti del Santissimo, successivamente mi sono sentita portata verso i bambini bisognosi. Proprio a loro intendo rivolgere le mie attenzioni promuovendo di concerto con le scuole della città una serie di attività educative”.

L’ordine della Congregazione del Santissimo Sacramento fu fondato allo scopo di aiutare i più poveri, soprattutto i bambini, sostentare i bisognosi di tutte le parrocchie della città e contestualmente collaborare con i parroci in tutte le iniziative caritative.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.