f Controlli nei cantieri edili della provincia di Palermo. 5 denunciati | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Controlli nei cantieri edili della provincia di Palermo. 5 denunciati

sabato 7 luglio 2012, 12:47   Cronaca  

Letture: 1.514

 I carabinieri  del Comando Provinciale di Palermo, diretto dal Generale Teo Luzi, hanno avviato dei controlli nei cantieri edili.

I controlli coordinati dal Gruppo di Monreale rientrano nella campagna “Mattone Sicuro”, e sono stati effettuati in sinergia tra più reparti dell’Arma dei Carabinieri e precisamente, il 9° Elinucleo di Boccadifalco, il N.I.L. (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Palermo e l’Arma Territoriale (Comandi Compagnie e Stazioni).

Il primo in ordine temporale a Piana degli Albanesi dove i militari hanno sequestrato un cantiere edile e deferito in stato di libertà il committente e il titolare della ditta esecutrice dei lavori avendo violato ogni norma sulla salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro.

I lavori che riguardavano la ristrutturazione di un immobile di 140 mq. venivano realizzati servendosi di quattro operai in nero, due uomini e due donne, privi di visita medica, dei dispositivi di protezione individuale, della formazione, informazione e addestramento ossia degli adempimenti obbligatori ricadenti in capo al proprio datore di lavoro, inoltre erano costretti a lavorare su ponteggi fatiscenti dai quali potevano cadere da un momento all’altro.

Il responsabile della ditta edile ha dovuto confessare ai Carabinieri di essere sprovvisto dei documenti fondamentali, in materia di prevenzione infortuni, quali il Piano Operativo di Sicurezza ed il Piano di Sicurezza e di Coordinamento.

L’attività imprenditoriale della ditta ispezionata, a causa delle gravi violazioni di legge, è stata amministrativamente sospesa e le sanzioni ammontano a circa 55.000 euro. Tutto il cantiere e gli strumenti di lavoro, nonché i ponteggi, sono stati sottoposti a sequestro.

Il secondo a Caccamo, dove i Carabinieri a seguito di un accesso in un cantiere dove vi erano in corso dei lavori per la ristrutturazione di un edificio hanno denunciato il titolare dell’attività edile. All’imprenditore sono state contestate violazioni in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, con la contestuale sospensione dell’attività imprenditoriale. Al termine del controllo sono stati scoperti due lavoratori “in nero” e contestate sanzioni amministrative per circa 13.000 €.

L’ultimo ad Alimena dove i militari si sono recati per un controllo in una casa di riposo e deferendo il gestore per non aver elaborato un documento unico di valutazione rischi (duvri) e per non avere verificato l’idoneità tecnico-professionale di un lavoratore autonomo. Quest’ultimo a sua volta, in qualità di “infermiere professionale”, per non aver predisposto, nella sua qualità alcun documento relativo alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.