f E' morto Filippo Speciale, ex sindaco e assessore del comune di Bagheria negli anni 50/80 | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

E’ morto Filippo Speciale, ex sindaco e assessore del comune di Bagheria negli anni 50/80

domenica 22 luglio 2012, 19:11   Attualità  

Letture: 2.170

E’ morto questa mattina, Filippo Speciale, storico esponente della Democrazia Cristiana di Bagheria fra gli anni 50 e 90.  Aveva 89 anni.
Da tempo era ammalato.  Aveva due figli, Mariuccia e Giovanni. La moglie Antonina è morta nel 2009. Viveva con la figlia Mariuccia e il nipote Filippo Tripoli, ex assessore comunale e attuale componente del gruppo dell’Udc di Bagheria.

Speciale è stato sindaco e assessore del comune di Bagheria svariate volte. Ha fatto politica, ininterrottamente,  dal 1948 fino al 1993.
Negli ultimi anni ricopriva la carica di presidente onorario dell’Udc di Bagheria.

Filippo Speciale viene ricordato come una persona mite e allegra, sempre propensa al dialogo.

“Mio nonno è stato per me un punto di riferimento, sia dal punto di vista umano che politico -dice il nipote Filippo- Mi ha insegnato tutto. E’ stato per me come un padre. Vivevamo insieme e spesso mi confrontavo con lui. Mi piace sottolineare che lui con la politica non si è arricchito, anzi ci ha rimesso”.

Sono molti gli amici e i rappresentanti politici che stanno facendo visita alla salma, fra questi il senatore Enzo Galioto, l’assessore alle attività produttive Pietro Miosi e i componenti dell’Udc di Bagheria Italo Fragale e Nino Di Berdardo. Tanti altri stanno arrivando nella casa di via Domenico Sciortino.

I funerali si celebreranno martedì alle 18,00, alla chiesa Madre.

A Filippo Tripoli e alla famiglia Speciale vanno le condoglianze della redazione del sito “La voce di Bagheria”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.