f Palermo. Il matrimonio con rissa alla Cattedrale. Celebrato in 10 minuti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Il matrimonio con rissa alla Cattedrale. Celebrato in 10 minuti

giovedì 26 luglio 2012, 09:37   Attualità  

Letture: 2.271

Tiene banco da almeno due giorni, la rissa alla Cattedrale per un matrimonio che prima va in fumo e poi, invece, viene celebrato. Celebrato in appena 10 minuti.
Ed emergono altri particolari. Durante le botte, il padre della spsa ha subito una ferita alla testa,m sono intervenuti la polizia e un’ambulanza.

Dopo la rissa, i due sposini si sono uniti in matrimonio alla Cattedrale di Palermo. Il sito “Livesicilia.it” riporta che dopo non si è celebrata nessuna festa, solo gli applausi dei turisti. Il sacerdote avrebbe detto: “Alla fine ha trionfato l’amore”.

La festa al termine del loro matrimonio si è limitata ad un applauso dei turisti che dopo avere assistito alla rissa hanno atteso con ansia il fatidico sì e ad una frase del prete: “Finalmente siete marito e moglie”. Un epilogo che hanno accolto con un sorriso accennato i circa quindici parenti rimasti in chiesa, ad assistere al matrimonio, avvolto da un’aria mesta e tesa. La cerimonia è durata dieci minuti in tutto: don Lorenzo Tripoli, il sacerdote di Misilmeri che ha celebrato la funzione, si è prima assicurato che si fosse ristabilita la calma, subito dopo, ha parlato con i “promessi sposi” per accertare la loro volontà di unirsi in matrimonio.
Poco più di 25 anni. Lui, in abito elegante, più maturo, è arrivato in chiesa molto emozionato, a bordo di un’auto decappotabile. Fin qui niente di strano, classici momenti che precedono un evento importante, il più importante, in questo caso. “All’improvviso – racconta chi ha assistito alla scena – è arrivato un uomo in magliettina, era il padre dello sposo, non gradito perché non invitato”. La madre, invece, avrebbe partecipato al matrimonio.
A non accettare la decisione del ragazzo, sarebbero stati anche alcuni parenti, corsi “in aiuto” del padre, con tanto di bastoni impugnati contro i parenti della sposa: “Sono arrivate due auto dalle quali sono scese circa dieci persone – racconta un negoziante – alcune munite del bastone che regge l’ombrellone da mare. C’erano delle bottiglie, forse anche un coltello”. Una furia che sarebbe stata scatenata dalla precedente storia d’amore della sposina con il fratello minore dell’uomo che doveva sposare. Una situazione inaccettabile per il padre dello sposo, insomma, trasportato all’ospedale con una ferita alla testa. Insieme al sacerdote che ha celebrato la messa, c’era padre Filippo Sarullo, che mette l’accento sul “trionfo dell’amore”. (Livesicilia.it)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.