f Termini Imerese. Ruba un'auto, intercettato dai carabinieri e viene arrestato | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Termini Imerese. Ruba un’auto, intercettato dai carabinieri e viene arrestato

sabato 28 luglio 2012, 15:54   Cronaca  

Letture: 1.749

I carabinieri della compagnia di Termini Imerese, hanno arrestato un giovane di 22 anni, pregiudicato palermitano, Giuseppe Collica, che dopo il rito per direttissima è stato condannato a 1 anno e 5 mesi e sottoposto agli arresti domiciliari. Il giovane dopo una serata trascorsa nei vari locali di Cefalù, ha rubato una Smart, parcheggiata a Piazza Duomo.

Il giovane, secondo il resoconto dei carabinieri, non sapeva che l’autovettura era stata parcheggiata sotto casa dal proprietario che, allarmatosi dai rumori sospetti, si era affacciato alla finestra rendendosi conto di quanto stava accadendo, solo al momento in cui vedeva la sua macchina allontanarsi.c
Contattato il 112, la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Cefalù ha allertato pattuglie alla ricerca della macchina di colore bianco che, si distingueva dalle altre, per la presenza di un messaggio pubblicitario stampato sulle portiere.

Sono bastati pochissimi minuti perché i militari intercettassero l’autovettura, che lanciata a folle velocità, si dirigeva lungo la S.S. 113 in direzione di Termini Imerese. Ad attendere la Smart all’ingresso di Termini Imerese c’era, a quel punto, un posto di controllo dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia cittadina. All’arrivo dell’autovettura segnalata, i Carabinieri hanno intimato l’alt, ma il conducente, noncurante della segnalazione ha forzato il posto di controllo proseguendo la sua corsa per le strette vie termitane. 

Durante l’inseguimento, il giovane ha rischiato di investire alcuni passanti.

La sua corsa è stata interrotta da una gazzella messa di traverso, che l’attendeva alla fine della strada mentre un’altra l’impediva la retromarcia. Al giovane, condotto presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Termini Imerese, sono stati contestati il furto aggravato e la resistenza a pubblico ufficiale.

Al termine del rito direttissimo presso il Tribunale di Termini Imerese, Giuseppe Collica  è stato condannato alla pena di 1 anno e 5 mesi di reclusione ed al pagamento della multa di 400 euro, disponendone pertanto la misura cautelare degli arresti domiciliari.    

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.