f Bagheria. 14 bagheresi donano il sangue alla sezione dell'Avis. 18 i pre-donatori | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. 14 bagheresi donano il sangue alla sezione dell’Avis. 18 i pre-donatori

lunedì 20 agosto 2012, 14:24   Attualità  

Letture: 4.528

di Martino Grasso

Quattordici bagheresi hanno oggi donato il sangue, mentre 18 sono i pre-donatori.
E’ il bilancio positivo della donazione promossa per la giornata di oggi dalla sezione dell’Avis di Bagheria di via Bagnera, nei pressi della parrocchia delle Anime Sante. Oggi hanno donato il sangue 9 uomini e 6 donne, di età compresa fra i 18 e i 45 anni, mentre 18 hanno espresso la volontà di diventare donatori e i responsabili della sezione bagherese hanno effettuato loro un prelievo per effettuare gli esami necessari e capire se il loro sangue potrà essere donato successivamente.

Il sangue raccolta sarà destinato al centro trasfusioni dell’Ospedale Policlinico di Palermo. Ad effettuare i prelievi oggi c’era anche il dottor Giovanni Troia dell’Avis di Palermo. “Donare sangue è importante -dice- soprattutto nel periodo estivo quando le donazioni calano del 30/45% e quando, purtroppo, la richiesta aumenta, in considerazione del periodo. Ricordiamo che il sangue è un tessuto non riproducibile in laboratorio e con la donazione si salvano tante vite”.

Il presidente del centro dell’Avis di Bagheria, nato lo scorso 16 giugno, è Francesco Staropoli che è soddisfatto per la risposta che la città di Bagheria continua a dare: “siamo contenti per come rispondono i bagheresi alle nostre iniziative -dice- dobbiamo anche ringraziare padre Massimiliano Purpura della parrocchia delle Anime Sante che mette a disposizione i locali dove operiamo. Tengo a precisare che la nostra sezione è aperta a tutte le realtà di Bagheria”.

 

(Nella foto i componenti dell’Avis Bagheria:
Alessandro Nicosia, Giovanni Troia, Davide Maggiore, Francesco Staropoli, Angelo Puleo e Francesco Giammarresi)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.