f Casteldaccia. Via libera, dal consiglio comunale, alle direttive per il nuovo PRG | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Via libera, dal consiglio comunale, alle direttive per il nuovo PRG

sabato 11 agosto 2012, 09:33   Attualità  

Letture: 1.849

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità le direttive del nuovo piano regolatore generale.
“Siamo soddisfatti che anche la minoranza abbia approvato le direttive -sottolinea il sindaco Giovanni Di Giacinto– è un fatto importante per lo sviluppo del territorio”.
Le direttive sono state predisposte dall’assessore all’urbanistica Sebastiano Di Giacinto.

“Si tratta di un percorso intrapreso all’inizio delle legislatura -dice l’assessore Di Giacinto- e rivelatosi particolarmente accidentato a causa della introduzione di nuove norme che la Regione fatica a recepire in maniera organica con una precisa norma regionale nonostante tali difficoltà si è  comunque riusciti  a concludere  tutte le attività relative alla valutazione ambientale strategica.”

Le direttive prevedono alcuni suggerimenti in merito a punti salienti per la programmazione urbanistica.

“La redazione del piano regolatore generale -continua l’assessore- non riguarda solo l’assetto urbanistico, ma coinvolge il territorio anche sotto il profilo economico e culturale. L’obiettivo principale che possiamo perseguire è quello della valorizzazione del turismo, in considerazione del fatto che l’agricoltura è quasi scomparsa. Dobbiamo quindi puntare alla valorizzazione delle bellezze di cui il territorio casteldaccese dispone, come le risorse collinari, il litorale e la costa”.

Nella relazione di presentazione, l’assessore Di Giacinto sottolinea che “per quanto riguarda la fascia costiera si condivide quanto osservato per tale zona dall’UTC, indicando di procedere ad un attento studio degli accesi al mare e di quant’altro connesso alla fruibilità della spiaggia con soluzioni volte a dotare di parcheggi pertinenziali e di percorsi pedonali sicuri sulla SS 113.

Per quanto riguarda la zona collinare a vocazione turistica, condividendo sempre quanto osservato per tale zona dall’UTC il P.R.G. dovrebbe individuare quante più aree possibili da destinare a zona per la villeggiatura individuandole tra quelle aree servite da arterie viabili principali per ridurre al minimo gli interventi di urbanizzazione a carico del Comune.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.