f Ferma condanna del Consiglio Comunale nei confronti dei lavoratori Coinres | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Ferma condanna del Consiglio Comunale nei confronti dei lavoratori Coinres

venerdì 3 agosto 2012, 16:50   Attualità  

Letture: 788

Il Consiglio comunale  nella seduta di ieri, 2 agosto 2012, ha presentato in aula un atto d’indirizzo che condanna l’irresponsabile comportamento di alcuni  lavoratori Coinres che, con l’astensione dal servizio dei giorni scorsi nella sola città di Bagheria, hanno creato gravi disagi alla città.
In allegato il documento stilato dal Consiglio comunale  che esprime forte indignazione, condannando fermamente l’operato del Coinres che ha determinato questa grave emergenza sanitaria a Bagheria e solo a Bagheria.
Il Consiglio comunale invita l’Amministrazione comunale a farsi promotrice presso gli organi di controllo consortili ad accertare responsabilità ed adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti dei soggetti inadempienti rispetto agli obblighi contrattuali.
Il Presidente del Consiglio, Caterina Vigilia, si dichiara soddisfatta poiché tutte le forze politiche al di là della collocazione hanno unitamente elaborato e poi approvato l’atto di indirizzo sottolineando l’importanza della comunicazione e del lavoro di squadra su un tema così importante.
Il Sindaco esprime soddisfazione perché finalmente il Consiglio comunale ne ha condiviso l’operato ed assume una posizione nei confronti dei dipendenti Coinres che senza giustificato motivo hanno creato gravi disagi alla città.
Aggiunge inoltre: “…è un segnale che mi  conforta perché non sono più solo ad occuparmi della questione ma sento il sostegno della città attraverso il Consiglio e ciò mi da maggiore slancio e determinazione…”. (ufficio stampa comune Bagheria)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.