f A Ferragosto arrestate 10 persone, 93 denunciate, 62 segnalate per droga (foto) | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

A Ferragosto arrestate 10 persone, 93 denunciate, 62 segnalate per droga (foto)

giovedì 16 agosto 2012, 13:46   Cronaca, PhotoGallery  

Letture: 3.941

Durante il lungo ponte di Ferragosto, i Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo diretto dal Generale di Brigata Teo Luzi hanno svolto una capillare attività di prevenzione e controllo sulle strade della città ed in provincia, finalizzata a contrastare e reprimere reati contro il patrimonio, in particolare modo quelli di tipo “predatorio”, contro la produzione, lo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, e svolgendo numerosi servizi tesi al controllo della circolazione stradale al fine di garantire un tranquillo e sereno Ferragosto.
I servizi rafforzati sono stati collocati soprattutto per prevenire e reprimere tutti i comportamenti di utenti della strada “scorretti”, scongiurando così eventuali sinistri stradali.
I controlli da parte delle “gazzelle” e dei motociclisti del Nucleo Radiomobile in città e delle pattuglie dislocate su tutta la provincia, sono stati svolti “a tappeto” su tutto il territorio, utilizzando nei particolari servizi anche l’etilometro per intervenire nei confronti di chi era alla guida dei veicoli in evidente stato di ebbrezza alcolica e dell’autovelox.
Numerose le contravvenzioni elevate dai militari del Comando Provinciale di Palermo per quei utenti indisciplinati sorpresi senza cinture di sicurezza o senza casco protettivo altri sorpresi a parlare al cellulare durante la guida.
Arresti eseguiti a cura dei Carabinieri nell’ambito dei servizi di Ferragosto sicuro.

Il 13 agosto  i Carabinieri della Stazione di Altofonte, durante uno specifico servizio volto a contrastare i reati di truffa e furto di energia elettrica, hanno tratto in arresto due insospettabili che avevano alterato l’allaccio alla rete elettrica pubblica cittadina.
I militari dell’Arma, con l’ausilio di tecnici della società E.N.E.L., hanno tratto in arresto Filippo Marino, nato Palermo, 49 anni, disoccupato e Salvatore Caruso, nato Altofonte, 72 anni, in quanto a seguito del controllo si accertava che gli appartamenti di Altofonte in cui risiedevano, erano alimentati abusivamente senza la presenza dei contatori che ne registrassero i reali consumi.
Nel corso dei vari controlli eseguito in città ed in Provincia i militari dell’Arma unitamente al personale specializzato della società E.N.E.L., hanno accertato, che i vari trasgressori utilizzano cavi volanti non idonei a supportare gli intensi flussi di energia elettrica e molti di questi ancora non sono dotati di dispositivi salvavita.

Il 14 agosto a Palermo, la pattuglia della Stazione Borgo Nuovo arrestavano il pluripregiudicato Emmanuel Joseph Pantano, belga, 32 anni, residente a Palermo in via Cammarano per il reato di evasione. L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati di  rapina, detenuto presso una comunità a Marsala, si aggirava  a piedi nei pressi della propria abitazione. L’arrestato, su disposizione dell’A.G. è stato sottoposto a regime di detenzione domiciliare.

Sempre il 14 agosto, i carabinieri della Compagnia di Monreale hanno arrestato, in arresto in flagranza per il reato di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti Carmelo Sciacca, 32 anni, residente a Milano via Montevelino, di fatto domiciliato a Palermo in via Anna Magnani, carpentiere, pregiudicato. L’uomo  deteneva al fine di spaccio 16 involucri di  cellophane contenenti cocaina per un peso di grammi 18 circa, sottoposta a sequestro.

Il 15 agosto a Palermo, i Carabinieri della Stazione Oreto, hanno tratto in  arresto per evasione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti una donna, Giovanna Di Fatta, nata a Palermo, 39 anni, disoccupata, pregiudicata. La donna, già sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, è stata trovata fuori della stessa in possesso di 42 pezzi di “Hashish” per un peso complessivo di 72 grammi, e 225,00 euro, in contanti. La donna è stata condotta al carcere dei “Pagliarelli”.

Sempre il 15 agosto, a  Palermo, verso le ore 11:00  circa, le pattuglie delle gazzelle del nucleo radiomobile, hanno arrestato Mariano La Duca, nato a Palermo, 49 anni, abitante in via Ragusa. L’uomo risultava essere sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per reati di mafia. Lo stesso, veniva inoltre sorpreso alla guida di un motociclo sprovvisto della patente (che gli era stata revocata).

Il 16 agosto alle 4.30, a Palermo, i carabinieri hanno arrestato in flagranza reato per tentato furto aggravato tre sedicenni, B. A.,  S. M., e C.F.. I tre minori sono stati  sorpresi a forzare il magazzino del supermercato “Conad”, in via Settembrini. Gli arrestati sono stati condotti al  “Malaspina” di Palermo.

Sempre il 16 agosto alle ore 7:00, a Misilmeri, Villabate e Bolognetta, i Carabinieri hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliare, per furto, il pregiudicato Antonino Vassallo, nato Palermo, 42 anni, domiciliato a Bolognetta, operaio.
Deferiti  all’A.G. in stato di libertà B. C., nato Palermo 24 anni, residente Belmonte Mezzagno, disoccupato, incensurato, per “guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche”, R. F., 23 anni, residente Misilmeri, disoccupato, pregiudicato, per “guida senza patente”, poiché sorpreso alla guida di autovettura privo della patente di guida perché revocata; S. M. C., nata a Bolognetta, 60 anni, casalinga, incensurata, per furto in abitazione ai danni del compagno dal quale vive separata. Segnalato alla Prefettura di Palermo per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti B. A., nato in Germania, 23 anni,  trovato in possesso di una dose di mariuana.
Sequestrati inoltre  11 motocicli con a bordo passeggeri e conducenti privi di casco e al ritiro di  6 carte di circolazione di veicoli non coperti da assicurazione R.C.A. e  4 patenti di guida non rinnovate.
Nei giorni 14-15-16 agosto, a Ustica sono state denunciate due persone e segnalati tre giovani per droga.
Nelle giornate del 14 e del 15 agosto, nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, organizzati in occasione del ferragosto nei pressi dello sbarco dei passeggeri provenienti da Palermo sono state denunciati in stato di libertà due persone controllate nei pressi di locali notturni dove si svolgevano serate danzanti:
N. A, 26 anni, studente, trovato in possesso di una borsa contenente un barattolo in vetro trasparente con all’interno sostanza stupefacente di colore verde tipo marijuana del peso di circa 2,4 grammi, e 4 sigarette artigianali contenenti sostanza stupefacente tipo marijuana, un trita marijuana metallico di colore verde con all’interno residui di sostanza stupefacente di colore verde tipo marijuana.
P. A., nato a Palermo, 19 anni, studente, presso lo sbarco di Cala Cimitero, trovato in possesso 1  involucro di carta trasparante, contenente 5 dosi di sostanza stupefacente tipo marijuana racchiuse in carta trasparente, del peso lordo complessivo di grammi 4,5 circa, occultato negli slip.
Contestualmente nel corso dei servizi, sono stati segnalati alla Prefettura di Palermo tre giovani palermitani, sorpresi rispettivamente con modiche quantità di sostanze stupefacenti pari a circa due grammi di “marijuana”, per uso personale. Tutta la sostanza stupefacente sequestrata sarà inviata al Laboratorio del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo, per le analisi qualitative e quantitative della stessa.

Il 15 agosto, a Palermo, in via Messina Marine, la pattuglia dei Carabinieri della Stazione Acqua dei Corsari, hanno rinvenuto, completamente distrutta da incendio, l’autovettura Fiat “Fiorino” risultata di proprietà di Z. G., di Misilmeri, rubata qualche giorno prima.
Il  16 agosto, a Corleone e Contessa Entellina, le pattuglie della locale Compagnia hanno deferito  in stato di libertà  tre persone per guida in stato di ebbrezza.

Il 16 agosto, a Cefalu’, Collesano e Castelbuono, i Carabinieri della Compagnia cittadina hanno deferito in stato di libertà alla competente A.G., 11 persone per  detenzione illecita di sostanza stupefacente,  porto  di strumenti atti ad offendere e  8 per guida in stato di ebbrezza.
Sempre a Cefalù, nella notte di Ferragosto, sono state elevate 20 sanzioni amministrative per mancato uso del casco ed omessa revisione. Complessivamente sono stati sequestrati 10 grammi circa tra hashish e marijuana.

Bilancio numerico : deferiti in stato di libertà
36 per guida in stato di ebbrezza
4 per stato di ubriachezza
17 per guida senza patente
5 per avere contraffatto il tagliando di assicurazione
8 per detenzione illegale di armi e oggetti atti ad offendere
4 per ricettazione perché guidavano auto e moto risultati rubati
3 per detenzione di droga
1 per tentato furto in abitazione
15 per guida di mezzi sottoposti a sequestro
62 giovani perché assuntori e detentori di sostanze stupefacenti

Sono state inoltre sequestrate
28 grammi di cocaina
15 grammi di hashish
181 grammi di mariuana
2530 euro provento illecito dallo spaccio

 


 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.