f Bagheria. Il Comune taglia i buoni libro. Iniziativa della IV commissione‏ per i bisognosi | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il Comune taglia i buoni libro. Iniziativa della IV commissione‏ per i bisognosi

domenica 16 settembre 2012, 12:55   Attualità  

Letture: 1.909

 di Pino Grasso

Un’altra tegola si abbatte sulla testa delle famiglie ed in particolare su quelle che hanno figli che frequentano la scuola dell’obbligo. L’amministrazione comunale ha infatti deliberato di non erogare il buono libri che consentiva di acquistare i libri di testo per gli studenti delle scuole elementari e medie cittadine. In compenso su iniziativa della IV commissione consiliare, dell’assessore alla Cultura Francesco Cirafici e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Nicolò Tarantino attiva, a partire da domani, lunedì (17 settembre), un centro di raccolta dei libri di testo delle scuole elementari, medie e superiori nella sede della Biblioteca a palazzo Aragona Cutò. “Nel corso delle ultime sedute – spiega il vicepresidente della IV commissione consiliare Maria Grazia Lo Cascio – al fine di  fronteggiare alla mancata contribuzione alle famiglie bagheresi da parte dell’amministrazione dei buoni – libro, e considerate anche le problematiche di carattere economico in cui versa l’Ente Comunale, ha pensato di proporre a tutti i cittadini bagheresi, che sono in possesso di libri scolastici non più utilizzati e che risalgono agli ultimi 3 anni, a donare i testi ad un centro di raccolta. L’obiettivo sarà aiutare le famiglie con ragazzi studenti che versano in condizioni economiche disagiate”. In questi primi giorni di scuola però le proteste dei genitori sono arrivate al culmine.
“La soluzione proposta non ci soddisfa affatto – dichiara Maria Concetta Giallombardo, una mamma che ha tre figli in età scolare – queste iniziative risalgono ad una ventina d’anni e venivano organizzate dalle parrocchie cittadine, dall’amministrazione comunale ci aspettavamo ben altro, soprattutto a favore delle famiglie disagiate”. Il budget che una famiglia deve mettere in preventivo per un figlio è certamente di centinaia di euro e questo ulteriore taglio della spesa pubblica non fa altro che aggravare la già precaria situazione economica delle famiglie. La IV commissione invita tutti i cittadini, che con grande sensibilità vorranno sostenere questa iniziativa, a consegnare i libri di testo delle scuole elementari, medie e superiori tutti i giorni, ad eccezione del sabato e della domenica, dalle ore 9 alle ore 12.30 e il mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 18.
“Confido nella sensibilità dei bagheresi – dichiara l’assessore Cirafici – a fornire libri usati che saranno destinati agli studenti i più bisognosi”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.