f Anniversario Dalla Chiesa Noi li ricordiamo così… | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Anniversario Dalla Chiesa
Noi li ricordiamo così…

lunedì 3 settembre 2012, 08:30   L'Opinione  

Letture: 1.485

di Nicolò Mannino

3 settembre 1982…3 settembre 2012: Trent’anni dopo -Verità e Giustizia

Il Centro Studi Culturale Parlamento della Legalità invita tutti a sostare un attimo, a cliccare sulla piccola foto messa in un angolino dove domina il bianco del silenzio, dell’indifferenza che uccide due volte, mentre il sorriso dell’Uomo Carlo Alberto Dalla Chiesa abbraccia la dolce Emanuele Setti Carraro quasi a volerla sostenere, incoraggiare, convincerla che la lotta alla mafia si può e si deve vincere.
Tanto è il bianco, il silenzio, la connivenza tra colletti bianchi e coscienze sporche, tra chi dice di crederci nella lotta alla mafia e poi fa patti pure con diavolo per essere il numero uno, vile e meschino, purchè ossequiato e riverito da sudditi più meschini ancora senza dignità-
Carlo Alberto Dalla Chiesa crea la differenza:
Lui è un Uuomo tutto di un pezzo che non si piega dinnanzi a nulla e nessuno, tira diritto sapendo che il vero Uomo muore una volta sola mentre i codarti mille volte al giorno.
Sono passati 30 anni: e oggi rileggiamo quel cartello posato subito in via Isidoro Carini :
“Qui muore la speranza dei palermitani onesti”.
Oggi vorremmo sostituire la parola “muore” con “rinasce”.

Si, 30 anni dopo da qui, come da tante piazze di Palermo inondate da sangue innocente, da autostrade sventrate dall’odio del complotto…vorremmo scrivere “Da qui rinasce la speranza degli Italiani Onesti”, di quelli che non hanno scheletri nell’armadio, che non hanno paura di nulla, di chi crede ancora nella semplicità dello sguardo di un piccolo studente e sa che desidera, invoca, un futuro più vero.
L’implorazione dell’allora Cardinale di Palermo Salvatore Pappalardo, ai funerali del Generale Dalla Chiesa, scosse le coscienze: “Mentre a Roma si pensa, si discute, Sagunto viene espugnata dai nemici. Oggi non è più Sagunto ma Palermo: Povera la Nostra Palermo”-
Cos’è cambiato? Com’è Palermo Oggi? Come vorremmo Palermo,la Sicilia, L’Italia tutta?
Tutti parlano di cambiamento e rinnovamento…ma che significa?
Chiediamo a Dio, non ad altri…di inviarci tanti Uomini Liberi come Carlo Alberto Dalla Chiesa, Emanuela Setti Carrara, Salvatore Russo, Rocco Chinnici, Rosario Livatino, Pino Puglisi,Pio La Torre, …e poi anche Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato,Aldo Moro,e poi….e poi…e poi… Profeti della Speranza come il Cardinale Salvatore Pappalardo, Giovanni Paolo II, Teresa di Calcutta, Maria Saladino…e poi…e poi…Tatnti Uomini e Donne Libere che pur se cadendo sanno rialzarsi, convinti sempre più che solo chi meschinamente striscia non cade mai.
E sono passati 30 anni…Come se fosse Ieri.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.