f Palermo. Controlli dei carabinieri nel week-end. Arrestate sette persone | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Controlli dei carabinieri nel week-end. Arrestate sette persone

domenica 30 settembre 2012, 13:10   Cronaca  

Letture: 1.573

I Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, nell’ultimo week-end di settembre, hanno continuato ad eseguire una serie di servizi volti al controllo del territorio, sia in città che in periferia. In particolare, l’azione di contrasto è stata rivolta ai  furti ed allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti tra i giovani.

In due distinte operazioni, le “gazzelle” dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Palermo, hanno arrestato quattro persone. I primi due arrestati sono C. S., 20enne, e I. P., 29enne, entrambi palermitani, incensurati, per il reato di “detenzione illecita ai fine di spaccio di sostanze stupefacenti”. I due sono stati intercettati da una pattuglia, in via Candelai, a bordo di uno scooter Piaggio Free che viaggiava contro mano. Alla vista dell’auto dei Carabinieri i due soggetti, con una manovra repentina, svoltavano per i vicoli stretti del quartiere “Capo”, dando origine a un animato inseguimento. Nella circostanza, gli operanti assistevano che il passeggero sfilava un borsello nero che teneva a tracollo il conducente, tenendoselo tra le mani nel tentativo di disfarsene. Manovra che non sfuggiva ai Carabinieri che riuscivano a recuperare il borsello ed a bloccare a breve i due a bordo di un motociclo Piaggio Free. Nel corso delle perquisizioni, nel borsello nero è stato rinvenuto un panetto di “hashish”,risultato del peso complessivo di circa gr. 100, sottoposto a sequestro.

Per il reato di “tentato furto aggravato in concorso”, sono stati arrestati C. R., 20enne, e F. A., 16enne, minorenne, entrambi disoccupati, incensurati, sorpresi mentre tentavano di rubare un ciclomotore parcheggiato in via Notarbartolo.

I due giovani, sono stati sorpresi mentre stavano tagliando con una grossa cesoia, la catena di un ciclomotore Aprilia Scarabeo. I due malfattori alla vista dei Carabinieri si davano alla fuga a piedi nel tentativo di far perdere le tracce, venendo a breve bloccati.  Vicino al ciclomotore oggetto del furto, abbandonata sotto un auto in sosta, è stata rinvenuta la grossa cesoia e un giravite, posti sotto sequestro unitamente alla maglia della catena tranciata in due, inoltre, rinvenuto un ciclomotore utilizzato dai due giovani ladri, un Piaggio Liberty 50, risultato di proprietà di C. r., già sottoposto a fermo giudiziario è pertanto sottoposto a sequestro penale.

I tre maggiorenni, su disposizione della competente Aurorità Giudiziaria sono stati giudicati con rito direttissimo, conclusosi con la convalida degli arresti. Per C. S., e I. P., è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di firma alla P.G.; mentre F.a., minorenne è stato associato presso centro di prima accoglienza “Malaspina”.

Nella giornata di ieri, le pattuglie dei Carabinieri delle Stazioni di Palermo-Oreto e di Brancaccio, hanno rintracciato e dato esecuzione a due ordini di custodia cautelare in carcere emessi della locale Procura della Repubblica, a carico  di Ivan Mattiolo, 25enne palermitano pregiudicato, dovendo espiare la pena di anni 3 mesi 10 e giorni 22 di reclusione per il reato di “spaccio di sostanze stupefacenti in concorso” e di Gaspare Comandè, 38enne palermitano, pregiudicato; dovendo espiare la pena di mesi 6 di reclusione per il reato di “furto”.

Entrambi gli arrestati sono stati associati presso la casa locale “Ucciardone”.

L’ultima operazione è stata eseguita a tarda notte, in piazza Garrafello, dove i Carabinieri della Stazione di Porta Montalto hanno tratto in arresto per “spaccio di sostanze stupefacenti” e “resistenza a pubblico ufficiale” Simone Mistretta, 30enne palermitano, nullafacente, pregiudicato.

Il pusher è stato notato dai Carabinieri mentre cedeva una dose di hashish a due giovani acquirenti, venendo subito bloccato e sottoposto a perquisizione personale. Nel corso delle operazioni, Mistretta è stato trovato in possesso di ulteriori grammi 7 (sette) della medesima sostanza, sottoposta a sequestro. Nell’occorso, il Mistretta, al fine di sottrarsi all’arresto, si scagliava contro i Carabinieri, i quali riuscivano subito a immobilizzarlo. L’arrestato è stato associato presso casa circondariale “Ucciardone”.

Nel corso del week-end, le pattuglie dei Carabinieri hanno eseguito in diversi quartieri della città numerosi controlli volti alla sicurezza dei cittadini e alla circolazione stradale.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.