f Fermati con droga negli slip due ragazzi di Bagheria e Santa Flavia (foto) | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Fermati con droga negli slip due ragazzi di Bagheria e Santa Flavia (foto)

sabato 1 settembre 2012, 16:14   Cronaca, PhotoGallery  

Letture: 3.465

I carabinieri hanno arrestato poco distante dal quartiere Kalsa due giovani residenti a Bagheria e Santa Flavia.
I militari avevano avviato dei controlli nei locali in Piazza Magione, sulla s.s. 113 tra il capoluogo e Ficarazzi.
L’equipaggio di una gazzella del Nucleo Radiomobile aveva intimato l’Alt a due giovani a bordo di un Honda SH bianco che si dirigeva verso il centro cittadino.I due erano Pietro Montesanto, pregiudicato palermitano, 20 anni, residente a Bagheria in via De Spuches, conducente del mezzo ed il passeggero  Domenico Sparacino incensurato, palermitano, 22 anni, residente a Santa Flavia in via Raffaele Sanzio sono apparsi molto preoccupati tanto da far sospettare che nascondessero qualcosa.

Avendo il sospetto che potessero nascondere dello stupefacente sono stati perquisiti ma con esito negativo. I  militari hanno trovato addosso a Sparacino la somma di 290 euro tra banconote e monete, il giovane ha riferito che servivano per acquistare un regalo.
Dopo circa due ore sono stati visti ritornare in direzione opposta e sono stati fermati di nuovo. Non avendo il denaro addosso, i carabinieri hanno chiesto ai due cosa avessero comprato come regalo.

L’ennesima risposta evasiva ha costretto i militari ad un’altra perquisizione che ha permesso di rinvenire un “panetto” di hashish di un peso di100 grammi, nascosto negli slip dello Sparacino.
I due sono stati accompagnati in caserma, e sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
Dell’avvenuto arresto è stato dato avviso, al P.M. di turno pressola Procuradella Repubblica di Palermo, che ha disposto la traduzione degli arrestati in regime dei domiciliari.

(fonte ufficio stampa carabinieri)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.