f Angelo Puleo: "Aumento Imu e Irpef operazione inaccettabile" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Angelo Puleo: “Aumento Imu e Irpef operazione inaccettabile”

lunedì 22 ottobre 2012, 17:50   Politica  

Letture: 1.418

Con una nota, il consigliere comunale del gruppo “Civicamente”, Angelo Puleo, critica l’approvazione del regolamento dellIci e dell’Irpef che di fatto aumentano le aliquote.
‘E’: un’ennesima operazione inaccettabile, da parte di questo Sindaco e Giunta -dice- Se l’«Altra Bagheria» che il signor Sindaco aveva in testa è questa, ovvero: mantenere inalterati gli antichi privilegi e sprechi, rendere ancor più immobile, oscura e impenetrabile la “casa comunale”, continuare a non rendere alcun servizio decente alla cittadinanza, cercare “protezioni” romane da parte di notabili esponenti cui interessala Sicilia solo come bacino elettorale, scaricare tutto il peso del suo malgoverno e incapacità amministrativa sulle spalle dei cittadini, allora quest’altra Bagheria è ancora un’altra cosa (ben peggiore) di quella che era stata presentata e prospettata ai bagheresi nel programma di governo depositato nella primavera del 2011.

Anche se ormai fuori tempo massimo, è arrivato il momento che il Sindaco Lo Meo ci dica dove vuole portare Bagheria, o meglio quanto durerà ancora quest’agonia, quanto durerà questo accanimento terapeutico su una città ormai in ginocchio. Di delibere riguardanti il risanamento economico di Bagheria, nuovamente tirate in ballo per giustificare, come già accaduto per il raddoppio della TARSU, l’aumento delle aliquote, si parla ormai da fin troppo tempo: già l’assessore Fara Pipia aveva intrapreso un percorso in questo senso. Altro che “evitare il dissesto” e “atto di responsabilità”: qui siamo di fronte ad operazioni irresponsabili, ad autentica macelleria sociale. Se quasi un anno fa, si poteva giustificare l’aumento della Tarsu, oggi bisogna evitare che la tassazione e la “tortura fiscale”, che sortisce spesso l’effetto inverso di una crescita del tasso di morosità ed evasione, diventi l’unico modo per rientrare dal deficit.

Da più di un anno si naviga a vista, senza alcuna rotta e senza più alcun portolano. Soprattutto, ciò che colpevolmente manca, è un timoniere capace e con le idee chiare.
Forse gli obiettivi del nostro Sindaco erano da principio ben altri. Come quello di contribuire al processo di screditamento dell’intero Consiglio comunale, su cui scaricare il suo livello d’impopolarità, il suo fallimento personale e della sua Giunta. Probabilmente in questa impresa è riuscito: adesso, con buona pace del consigliere Piero Aiello, i politici bagheresi sono tutti uguali!”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.