f Bagheria. Due giovani arrestati in inseguimento: agente con mano fratturata | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Due giovani arrestati in inseguimento: agente con mano fratturata

lunedì 15 ottobre 2012, 12:33   Cronaca  

Letture: 2.519

Avevano rubato un’auto a Ficarazzi per mettere a segno qualche colpo, ma sono stati intercettati e arrestati nel corso della scorsa notte. Concitate le fasi dell’arresto in cui due agenti di Polizia di Bagheria sono rimasti feriti e uno ha riportato la frattura di una mano.
Le manette sono scattate per Roberto Piazzese di 20 anni e Emanuele DApolito, di 19 anni, entrambi residenti a Ficarazzi con l’accusa di furto e resistenza a pubblico ufficiale.
I fatti si sono verificati questo notte, intorno all’1,30. Una pattuglia del Commissariato di Bagheria, durante il normale servizio, mentre era nei pressi del bivio per Casteldaccia, è stata messa a conoscenza da una pattuglia dei carabinieri che aveva istituito un posto di blocco che era poco prima passata una Fiat Uno bianca a forte velocità.

La volante ha percorso la strada 113 intercettando la macchina sospetta, nei pressi di Altavilla Milicia, che ha invertito il senso di marcia, proseguendo a forte velocità verso Bagheria. Ne è nato un inseguimento che si è concluso in corso Baldassare Scaduto, dove la Fiat Uno bianca si è scontrata frontalmente con un’auto del KSM (ex metronotte) che era stata allertata.
Dopo lo scontro i due sono fuggiti a piedi e sono stati inseguiti dagli agenti. Ne è nata una colluttazione al termine della quale i due sono stati arrestati.
Come detto in precedenza, i due agenti sono rimasti feriti, uno ha riportato la frattura di una mano. All’interno dell’auto gli agenti hanno trovato degli arnesi per lo scasso.
Piazzese e D’Apolito sono stati arrestati e questa mattina processati per direttissima.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.