f Palermo. Fabbricava armi clandestine. Arrestato pensionato | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Fabbricava armi clandestine.
Arrestato pensionato

sabato 20 ottobre 2012, 10:08   Cronaca  

Letture: 1.084

Un  pensionato di 58 anni, Francesco Zambuto, è finito in manette con l’accusa di costruire armi clandestine.
L’uomo è stato arrestato ieri sera, dopo che intorno alle 23.30 è arrivata una telefonata al 112 da un cittadino che denunciava la presenza di un uomo che lanciava oggetti dal balcone di casa in via Filippo Ingrassia.

Pochissimi minuti dopo è intervenuta una gazzella del Nucleo Radiomobile.
I Carabinieri si sono recati presso l’abitazione di Zambuto che, nel frattempo, stava uscendo da casa. Dopo aver negato di essere l’autore del danneggiamento  raccontava di esser stato infastidito dall’allarme sonoro dell’auto parcheggiata nei pressi di casa sua.
I carabinieri hanno effettuato una perquisizione, trovando numerose armi.

In un cassetto del comodino di fianco al letto una Derringer Pocket 36, armata e pronta al fuoco. All’interno di un borsello ai piedi del letto una Primer Only cal.4,5 mm. Sempre in camera da letto, sul comò, un’arma rudimentale costruita artigianalmente pronta al fuoco e caricata con una cartuccia da caccia cal. 36 magnum;  Un’arma rudimentale costruita artigianalmente pronta al fuoco e caricata con una cartuccia cal. 8; Un’arma rudimentale costruita artigianalmente pronta al fuoco e caricata con una cartuccia cal. 22.
All’interno della cucina – soggiorno sono stati ritrovati  9 cartucce da caccia calibro 36 magnum; 1 cartuccia da caccia calibro 36 caricata artigianalmente con palla espansiva; 24 cartucce da caccia calibro 24 caricate a pallini; 13 cartucce da caccia calibro 12 caricate a pallini; 4 cartucce da caccia calibro 12 caricate a pallettoni; 1 cartuccia da caccia calibro 12 caricate a pallettoni; 2 cartucce da caccia calibro 12 caricate a pallettoni; 10 cartucce in ottone calibro 8 caricate a pallini; 17 cartucce calibro 22; 40 cartucce in ottone calibro 6 caricate a pallini; 1 cartuccia calibro 38 special;
1 confezione di inneschi per armi ad avancarica Dynamit Nobel; 1 confezione di pallini ramati calibro 177; 137 palle di piombo8, 99 mm calibro 354; 1 confezione usata di proietti per carabina ad aria compressa calibro 5,5; 1 confezione di micce di vario tipo;  1 bussolotto in metallo contenente all’interno un involucro con polvere da sparo; 2 carabine ad aria compressa calibro 4,5 con alloggio proietto vistosamente modificato prive di matricola funzionanti;  1 fucile ad aria compressa calibro 5,5 con annesso sistema di puntamento ottico;  1 fucile ad avancarica D. Pedersoli calibro 32, modello Scout Percussion con canna smontata.

L’abitazione era stata organizzata come un vero e proprio laboratorio di balistica, attrezzato per la realizzazione di armi e di strumenti bellici  di precisione.
Rinvenuti anche  due trapani di cui uno a colonna, una saldatrice, due smerigliatrici, una sega per metalli, tubi metallici di varie dimensioni utilizzati per fabbricare le canne delle armi e per finire anche un bersaglio per il tiro di precisione.

Tutto il materiale, sottoposto a sequestro, sarà oggetto di una perizia.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di fabbricazione e detenzione di armi clandestine da sparo nonché detenzione di munizionamento vario, è stato tradotto all’Ucciardone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.