f Altavilla Milicia. La giunta si avvia a stabilizzare i 19 precari | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Altavilla Milicia.
La giunta si avvia a stabilizzare i 19 precari

lunedì 5 novembre 2012, 14:14   Attualità  

Letture: 1.015

La Giunta comunale altavillese, guidata dal Sindaco Nino Parisi, ha approvato, nella seduta del 31 ottobre 2012, un importante provvedimento, finalizzato alla stabilizzazione dei  lavoratori precari attraverso la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato.
Il progetto, che l’Amministrazione ha deliberato, prevede la richiesta, all’Assessorato Regionale al lavoro, del nulla osta alla trasformazione dei contratti, attualmente in essere, da rapporti di lavoro a tempo determinato, ad assunzioni a tempo indeterminato.In merito alla richiesta dovrà esprimersi, in senso favorevole,la Commissione regionale per l’impiego.
A conclusione, dell’iter burocratico autorizzativo, l’Amministrazione comunale altavillese adotterà le dovute procedure, finalizzate a promulgare il bando, per la copertura dei posti in organico, per la fuoriuscita dei lavoratori in regime di precariato.Chiaramente, ha precisato il Sindaco Nino Parisi, l’intenzione dell’Amministrazione è quella di chiudere definitivamente la situazione di quei lavoratori attualmente nella condizione di precariato e che, da tempo, attendono di essere stabilizzati.Si tratta di n. 19 lavoratori precari, assunti circa 22 anni fa, tramite l’Ufficio di collocamento, quindi, attraverso regolari procedure assuntive.
“Si tratta di un importante atto di giustizia sociale- ha affermato il Sindaco Nino Parisi- e non certo di propaganda elettorale, anche perché le prossime elezioni amministrative comunali sono ancora lontane.Chiaramente la nostra intenzione è quella di stabilizzare gli attuali precari, che attendono da 22 anni un provvedimento in tal senso, essendo discriminati, sotto il profilo giuridico ed economico, rispetto ai colleghi di pari mansioni, assunti a tempo indeterminato.
Naturalmente, abbiamo, come Amministrazione, il vincolo di utilizzare gli strumenti giuridici esistenti, ed in questo senso non è eludibile la procedura da noi adottata, che sarà trasparente”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.