f Bagheria. Il furto di gasolio ha provocato la paralisi del servizio di raccolta | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il furto di gasolio ha provocato la paralisi del servizio di raccolta

lunedì 19 novembre 2012, 17:19   Attualità  

Letture: 997

di Martino Grasso

Sono sotto gli occhi di tutti, le prime conseguenze  al furto di sabato sera di mille litri di gasolio e delle chiavi dei 6 mezzi utilizzati per la raccolta di rifiuti.
Da tre giorni, infatti, la raccolta dei rifiuti ha subito una brusca frenata e le strade sono stracolme di spazzatura.
E’ forse il risultato che volevano ottenere gli autori del furto messo a segno sabato sera, fra le 19 e le 23, nei locali di via San Giovanni Bosco in contrada Incorvino, alla periferia della città.
Pare che per portare via il gasolio, gli autori del furto, abbiano utilizzato un’autovasca, detta “gasolone”.

Gli autori sono entrati nell’autoparco comunale, dove si trovano i mezzi per il servizio di raccolta dei rifiuti dopo avere  forzato la catena posta davanti all’ingresso dell’autoparco. Sapevano dove andare. Infatti sono stati forzati solo i locali che ospitano i mezzi per la raccolta, lasciando al suo posto il camion per la raccolta dei rifiuti differenziati.
Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della compagnia di Bagheria che hanno aperto l’inchiesta.
“Attualmente il servizio di raccolta viene effettuato da un solo mezzo facendo doppi turni -dice il responsabile comunale Corrado Conti– abbiamo chiesto i doppioni delle chiavi dei mezzi, alla ditta di Firenze che li ha forniti. Sarà necessario cambiare tutti i quadri elettrici, per evitare spiacevoli sorprese in futuro”.
Passerà ancora qualche giorno prima che il servizio di raccolta torni alla normalità.
Sull’episodio il sindaco Vincenzo Lo Meo, ne ha parlato oggi durante il consiglio comunale.
“E’ strano -ha detto- che gli autori siano entrati solo nei garage dove si trovavano i mezzi per la raccolta dei rifiuti, trascurando completamente il parcheggio dove c’era il mezzo per la raccolta differenziata.  Un altro aspetto inquietante è legato al fatto che solo il sabato i mezzi vengono posteggiati con il pieno di carburante. Evidentemente chi ha agito sapeva”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.