f Calcio. Il Bagheria sconfitto in casa dal Raffadali per 3 a 1 | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Calcio. Il Bagheria
sconfitto in casa
dal Raffadali per 3 a 1

lunedì 12 novembre 2012, 09:27   Sport  

Letture: 2.978

di Pino Grasso

Troppe assenze e acciaccati nelle file del Bagheria, per competere contro una squadra esperta e ben messa in campo da Gaetano Longo, come il Raffadali. Il risultato è la quarta sconfitta casalinga maturata nel campionato di Eccellenza dove i nerazzurri non sono certamente tra i peggiori del torneo. Senza gli squalificati Lipari, Acciaio e Volpe e gli infortunati Campione e con un Mineo con una caviglia in disordine è stato un vero e proprio rebus per Mimmo Bellomo allestire una formazione competitiva.
Ma l’assenza più pesante, soprattutto nell’economia del gioco, si è rivelata quella del capitano Fabio Lipari che in campo sa dare la scossa ai suoi imberbi compagni. La partita inizia con un doveroso omaggio ad un uomo di sport come l’indimenticabile Totò Buglisi, prematuramente scomparso giovedì scorso. La cronaca del primo tempo è scarna, con le due squadre che non affondano e si limitano a controllare. Sul taccuino soltanto due azioni, una per parte, all’8’ con un tiro di Virga neutralizzato da Fundarò e al 26’ con una conclusione di Correnti fuori dallo specchio della porta.
Nella ripresa sblocca il risultato la squadra ospite con un tiro che ha trovato un inaspettato alleato nel dio Eolo che al 50’ non ha lasciato scampo a Fundarò. La reazione del Bagheria non arriva ed allora il Raffadali raddoppia con Scifo che scambia in area con Cariato e manda in buca d’angolo. Al 65’ Aggiato non si rassegna alla sconfitta e conclude di poco alto. All’82 Martino riaccende le speranze degli infreddoliti tifosi sulla gradinata e dimezza lo svantaggio dopo essersi incuneato tra le maglie della difesa ospite. A questo punto il Bagheria ci crede, ma paga dazio esponendosi al letale contropiede di Galluzzo che chiude la contesa all’88’. La sconfitta non deve demoralizzare la squadra, ne tanto meno la società che chiede un aiuto alla città e soprattutto a quegli imprenditori che ancora una volta rimangono sordi al richiamo dei veri valori dello sport.

Bagheria-Raffadali 1-3
BAGHERIA: Fundarò, Greco (55’ Ballarò), Lo Coco, Bonanno, Correnti (65’ Mineo), Santomauro, Bonomonte, Martino, Messeri (78’ Scaduto), Mercanti, Aggiato. All. Bellomo
RAFFADALI: Barbello, Indelicato, Faja, Gerardi, Russello, Sireci, Venezia, Privitera, Virga (50’ Galluzzo), Scifo (89’ Abbene), Carioto (72’ Cipolla). All. Longo
ARBITRO: Riso di Enna
RETI: 50’ Carioto, 62’ Scifo, 82’ Martino, 88’ Galluzzo

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.