f La "Carducci" al 2° posto in Sicilia e al 7° assoluto in un concorso sul riciclo (video) | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

La “Carducci” al 2° posto in Sicilia e al 7° assoluto in un concorso sul riciclo (video)

lunedì 19 novembre 2012, 20:19   Cultura, L'Intervista  

Letture: 4.567

La scuola media “Giosuè Carducci” di Bagheria si è classificata al secondo posto in Sicilia e al settimo posto assoluto, nel concorso nazionale “Uso e Riuso: consumi e rifiuti nella testimonianza delle generazioni” organizzato dal COBAT, Ministero dell’Ambiente e Pubblica Istruzione e patrocinato dal Segretariato Sociale della Rai.

Tutti i video in gara sono stati giudicati da una commissione composta da grandi nomi di prestigio, come il giornalista scientifico Piero Angela e il disegnatore Bruno Bozzetto solo per citarne alcuni.

Al concorso hanno partecipato gli studenti della 3°E e alcuni della 3°G, realizzando un video, di circa 10 minuti, proponendo un TG satirico, sulla falsariga di “Striscia la Notizia” con tanto di veline, inviati e filmati.

Il loro TG satirico si chiamava “Occhio alla Notizia” e sono andati in giro per Bagheria intervistando gli anziani che hanno attinto ai loro ricordi, tirando fuori storie straordinarie di come, un tempo, tutto venisse riciclato.

Alcune riprese sono state realizzate persino con il telefonino e probabilmente a causa del prodotto non perfetto, dal punto di vista tecnico, il video non ha ottenuto un risultato più prestigioso, ma è stato ugualmente un successo.
Alla fine la scuola ha vinto un premio di 10 mila euro da spendere in materiale didattico e scolastico.
Abbiamo intervistato la preside, Pina Attinasi, la professoressa che ha guidato gli alunni (e qualche genitore) in questo progetto, Milena Dato e alcuni dei ragazzi che hanno prodotto il video.

Potete vedere il video intero realizzato dai ragazzi cliccando qui.

 

 

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.