f Bagheria. Fondi strutturali: finanziati progetti nelle scuole per 350 mila euro | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Fondi strutturali: finanziati progetti nelle scuole per 350 mila euro

mercoledì 5 dicembre 2012, 10:06   Attualità  

Letture: 1.059

Pino Grasso

Finanziati una serie di progetti destinati esclusivamente alle scuole che prevedono interventi sugli edifici scolastici di proprietà del Comune con fondi strutturali europei per il triennio 2010/2013. La somma che è stata messa a disposizione per ciascuna scuola è di circa 350.000 euro.
Il protocollo d’intesa è stato firmato nei giorni scorsi tra il Comune e le scuole primarie e secondarie di primo grado a seguito di approvazione di finanziamento di progetti posti a candidatura dietro presentazione di istanza al Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca che ha titolarità sull’Asse II “Qualità degli Ambienti Scolastici” – Obiettivo C del Programma Operativo Nazionale (il “PON”) “Ambienti per l’Apprendimento”.

Previsti interventi finalizzati alla riqualificazione degli edifici scolastici pubblici in relazione all’efficienza energetica, alla messa a norma degli impianti, all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla dotazione di impianti sportivi e al miglioramento dell’attrattività degli spazi scolastici negli istituti di istruzione statali del primo e del secondo ciclo. L’assessorato ai Lavori Pubblici attraverso l’ufficio Programmazione del Comune dovrà supportare i dirigenti scolastici. I progetti esecutivi dovranno essere inviati al Miur entro il prossimo mese di marzo. Questo risultato è stato possibile grazie alle sinergie create tra le scuole del territorio bagherese e il Comune.

La richiesta di coloro che vivono all’interno degli edifici scolastici è stata sostenuta e continuerà ad essere supportata dall’attività dei tecnici comunali che hanno convertito e tradotto i bisogni concreti delle singole scuole e che redigeranno i progetti esecutivi entro marzo del 2013. Le Istituzioni scolastiche e il Comune per la richiesta d’intervento hanno effettuato un’autodiagnosi individuando le relative necessità. Il Comune ha colto una occasione importante per poter rinvigorire l’apparato scolastico con interventi destinati a servizi essenziali.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.