f Bagheria. I consiglieri dell'Udc: "usare il termine responsabilità con coscienza" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. I consiglieri dell’Udc: “usare il termine responsabilità con coscienza”

giovedì 20 dicembre 2012, 09:36   Politica  

Letture: 946

I consiglieri comunali di Bagheria dell’Udc: Gaetano D’Agati, Pietro Di Quarto, Antonio Scaduto, Marco Sciortino e Caterina Vigili, hanno diffuso un comunicato stampa in relazione alle ultime dichiarazioni del Pd sulla situazione politica locale.  

“La responsabilità del PD -si legge nella nota-, per quanto ha dichiarato Daniele Vella agli organi di stampa, si può benissimo definire “a targhe alterne”: Oggi Si, domani No.

Mentre è responsabile (molto a sentire le dichiarazioni) abbandonare l’Aula alle2 dinotte durante la discussione su un argomento importante “aliquote IMU ed IRPEF in relazione allo stato finanziario critico dell’Ente” e dichiarare platealmente l’uscita dalla coalizione  e le dimissioni degli assessori dalla Giunta,  non è responsabile astenersi su un atto ancorchè importante non certo fondamentale viste le condizioni dissestate delle nostre casse. Piano triennale delle opere pubbliche.

Mentre è responsabile approvare un atto, il Piano Triennale delle opere pubbliche, palesemente carente da un punto di vista tecnico-istruttorio, non è responsabile astenersi su questo stesso atto proprio per farne un elemento politico importante per indicare la capacità amministrativa degli Uffici del Comune della città.

 

Daniele Vella, in sintesi, parla di responsabilità mentre invece il termine esatto secondo noi è Opportunità. Opportunità politica, ovviamente, ma sempre opportunità si chiama.

Per noi Consiglieri dell’UDC, l’astensione dal voto non è certo da annoverare tra il voto contrario, ma abbiamo voluto sottolineare la nostra spiacevole impressione nel verificare l’incompetenzao almeno lasuperficialità dell’Ufficio preposto alla stesura dell’Atto. Oppure qualcuno vorrebbe dare la colpa di questo anche in capo al Sindaco!

Non è affatto il Sindaco, cosi come neanche gli assessori, ad istruire tecnicamente gli atti amministrativi. Non è la componente politica che deve occuparsi di questo e, per assurdo, non è neanche necessario che sia competente in materia.

Tutto questo nell’azione politica del Consigliere Vella e nelle sue dichiarazioni  non si vede, noi invece vogliamo metterlo in risalto. Anzi si potrebbe pensare, se uno fosse in mala fede, che più che di opportunità si dovrebbe pensare all’Opportunismo. Ma noi non lo pensiamo, abbiamo troppa stima nei confronti del consigliere Vella, anche se queste uscite pubbliche iniziano a minare il rapporto politico.

In un momento come questo il termine Responsabilità deve essere utilizzato con coscienza. Potremmo, diversamente,  essere accusati di Superficialità che è uno dei motivi che ci hanno portato in questo stato.”

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.