f Bagheria. Impennata della microcriminalità con numerosi furti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Impennata della microcriminalità con numerosi furti

martedì 8 gennaio 2013, 09:55   Cronaca  

Letture: 1.623

microcriminalitàdi Martino Grasso

La microcriminalità impazza a Bagheria.
Numerosi nei giorni scorsi i furti in appartamenti e in attività commerciali.
Gli ultimi in ordine di tempo, si sono verificati la scorsa notte, fra il 6 e il 7 gennaio, quando ignoti hanno preso di mira due attività commerciali.
La prima è la Zooagricola di via Federico II, dove i ladri sono entrati in azione intorno alle 4 del mattino, dopo avere forzato un’entrata dal lato della ferrovia,  hanno portato via il registratore di cassa e una motosega. Gli inquirenti hanno trovato lungo la via di fuga alcuni sacchi di croccantini per cani di marca.
Sempre nella notte fra il 6 re il 7 gennaio, tentato furto ai danni del negozio “a putìa” di via Palagonia, grazie alla segnalazione  di un passante che vedendo la persiana semiaperta ha avvertito la polizia. Gli agenti intervenuti hanno trovato parecchio materiale pronto per essere portato via. Non è escluso che i ladri fossero andati a prendere un mezzo per il trasporto e appena hanno visto la polizia siano scappati.

Nella notte fra il 5 e il 6 gennaio, in una parrucchieria di via Vallone de Spuches, ignoti, dopo avere rotto la porta d’ingresso, hanno rubato il registratore di cassa.
La mattina del 5 gennaio, invece, furto in un’abitazione di via Mattarella, dove ignoti si sono introdotti all’interno di un appartamento e hanno portato via da un cassetto gioielli e preziosi per un valore di 20 mila euro.
A questi episodi vanno aggiunti quelli messi a segno la notte fra il 4 e il 5 gennaio ai danni della rosticceria Sam di corso Umberto, dove i ladri hanno portato via il registratore di cassa, un’affettatrice e vari prodotti alimentari e in un negozio di abbigliamenti Yamamay, sempre di corso Umberto, dove è stato portato via il registratore di cassa, trovato poi abbandonato in via XX settembre.
Non vanno dimenticate, infine, la rapina messa a segno ieri mattina ai danni del Credito Siciliano dove un giovane ha rubato mille euro, aggredendo un impiegato e lo scippo messo a segno ai danni di una signora in via San Fratello.
Su tutti questi episodi indagano i carabinieri e la polizia che hanno intensificato i controlli sul territorio.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.