f Bagheria. Accusato di avere ucciso lo zio. Chiesti 27 anni per Domenico Gargano | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Accusato di avere ucciso lo zio. Chiesti 27 anni per Domenico Gargano

sabato 2 febbraio 2013, 09:54   Cronaca  

Letture: 2.321

antonino tripoliIl Tribunale di Palermo ha chiesto 27 anni di carcere per Domenico Gargano, nipote di Antonio Tripoli (nella foto), l’uomo ferito da tre colpi di pistola in via del Mulino il 4 ottobre del 2008.
L’uomo, prima di morire, aveva indicato che a sparare era stato il nipote, Domenico Gargano, ma per la corte d’assise la testimonianza della vittima, imbottita di farmaci e “non pienamente lucida” non sarebbe stata attendibile.
Per questo l’imputato fu  assolto dalla corte d’assise di Palermo dall’accusa dell’omicidio del familiare, morto in ospedale, dopo un’agonia di qualche giorno, nell’ottobre del 2008.
Ieri  il pg è tornato a chiedere, alla corte d’assise d’appello di Palermo, la condanna dell’imputato a 27 anni di carcere sostenendo che la vittima era perfettamente in sè quando, in punto di morte, indicò il suo assassino.
Per l’accusa  il movente del delitto sarebbe stato legato a dissidi economici tra Gargano e lo zio. Il processo è stato rinviato al 15 marzo per le conclusioni del legale dell’imputato, l’avvocato Enrico Sanseverino.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.