f Bagheria. Raid vandalico nella scuola elementare Cirincione | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Raid vandalico
nella scuola elementare Cirincione

martedì 12 febbraio 2013, 15:46   Cronaca  

Letture: 1.714

scuola cirincioneHanno approfittato della chiusura della scuola per il Carnevale, per entrare dentro la scuola ed effettuare un raid vandalico in piena regola.
E’ successo nella scuola elementare Giuseppe Cirincione, di via Diego D’Amico, la scorsa notte.
La spiacevole sorpresa è stata fatta dai dipendenti e dalla dirigente, Vittoria Casa.
Gli autori, non è escluso che si tratti di una mini gang, hanno messo a soqquadro molte aule, almeno una decina, sporcando i muri con le bombolette di vernice, scrivendo frasi offensive, spostando le cattedre e rubacchiando le merendine.
Il danno più consistente è stato effettuato su una lavagna multimediale del valore di 1.200 euro.

Pare che gli autori della bravata siano entrati dal cancello principale e sono penetrati dentro le aule forzando le finestre.
Sul posto è intervenuta questa mattina un’unità della polizia scientifica di Palermo, e pare che abbiano ritrovato molte tracce lasciate dagli autori, utili per la loro individuazione.
Il dirigente scolastico, Vittoria Casa, ha subito chiamato tutto il personale che fino al pomeriggio ha pulito le aule, per renderle agibili, in vista del ritorno domani dei 910 bambini che frequentano la scuola.
“Siamo amareggiati -dice Vittoria Casa- è l’ennesimo atto vandalico messo a segno ai danni delle scuole della nostra città.In questo modo si nega il diritto allo studio ai nostri bambini. Il danno maggiore lo abbiamo subito con la distruzione della lavagna”.
L’anno scorso la scuola venne presa di mira con il furto di alcuni computer rubati dagli uffici.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.