f Aspra. Sequestrati mille ricci e 10 chilogrammi di lumache marine | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Aspra. Sequestrati mille ricci e 10 chilogrammi di lumache marine

lunedì 4 marzo 2013, 19:05   Cronaca  

Letture: 2.303

ricci-di-mareSequestrati mille ricci e 10 chilogrammi di murici (lumache marine), particolari molluschi.
L’operazione è stata condotta sabato scorso dall’ufficio circondariale Marittimo di Porticello, guidato dal Comandante Tenente di Vascello  Silviamaria Malagrinò.
Gli esemplari erano posizionati su un banchetto lungo il lungomare di Aspra, pronti per la vendita. All’approssimarsi degli uomini in divisa, i detentori del prodotto, hanno abbandonando gli esemplari e si sono dispersi fra la folla,  sottraendosi alla sanzione prevista.
L’ufficio circondariale ricorda che la vendita ed il commercio dei prodotti della pesca non professionale, tra cui i ricci, sono puniti con il pagamento di una sanzione amministrativa da 2 mila a 6 mila euro e con il sequestro del pescato.

Gli esemplari sono stati sottoposti a ispezione da parte del veterinario della ASP di Palermo – Unità Operativa Veterinaria di Bagheria, che, dopo aver constatato e dichiarato che erano ancora vivi, li ha lasciati in custodia agli uomini della Guardia Costiera affinchè procedessero al rigetto in mare.
Nel corso della stessa mattinata, la motovedetta CP 524 dell’Ufficio Circondariale marittimo di Porticello ha mollato gli ormeggi e, fuori dalle ostruzioni portuali ha provveduto a riportare i ricci e i murici nel proprio habitat naturale.
I controlli sulla filiera ittica, nei prossimi giorni continueranno e saranno intensificati anche per l’entrata in vigore del decreto che dispone il divieto di pesca, trasbordo e detenzione del pesca spada, sino al 31 marzo 2013.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.