f Palermo. Una bancaria ad una coppia gay: "non siete uomini, ma froci" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Una bancaria ad una coppia gay: “non siete uomini, ma froci”

giovedì 14 marzo 2013, 21:57   Attualità  

Letture: 2.029

coppia-gay«Spero di non avere mai bisogno  di due medici come voi. Non siete uomini, ma froci». Così una  bancaria del Banco popolare siciliano, a Palermo, si è rivolta  a una coppia di medici gay.     “C’era stato un disguido con un assegno – racconta Giovanni  M., 34 anni, pediatra -. Già al telefono la donna aveva avuto  un atteggiamento poco cordiale, come da sempre nei nostri  confronti. Io e il mio compagno ci siamo recati in banca per  risolvere il problema. Siamo stati accolti dal direttore che è  stato molto cortese. Il pediatra e il compagno Augusto,  ginecologo, stavano uscendo quando l’impiegata ha inveito contro  i due professionisti”.

Mentre uscivamo dalla filiale – racconta  ancora Giovanni – nell’area che separa le casse dall’uscita,  senza alcun motivo siamo stati aggrediti verbalmente dalla  bancaria, in presenza degli impiegati e dei clienti. Ci ha  detto: “Mi auguro di non avere mai a che fare con due medici  come voi, pezzenti, non siete uomini, froci”.   Adesso i due medici, dopo avere consultato il loro avvocato,  citeranno in giudizio penalmente e civilmente l’impiegata. “Lo  faremo – continua il medico – non solo per la frase omofoba, ma  perchè ha pesantemente danneggiato la nostra professione.  Quelle frasi sono state rivolte davanti a numerose persone che  si trovavano in banca. Purtroppo i vertici della banca hanno  cercato di giustificare l’impiegata, ma ancora non è arrivata  neppure una telefonata di scuse. È questo ci rammarica molto”.  (gds.it)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.