f Bagheria. I dipendenti del Coinres: "i disagi non sono colpa nostra" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. I dipendenti del Coinres: “i disagi non sono colpa nostra”

lunedì 29 aprile 2013, 13:54   Attualità  

Letture: 1.389

rifiuti foto camionCon un comunicato stampa, i dipendenti del Coinres esprimono il loro punto di vista, in riferimento alle disfunzioni legate alle carenze del servizio.
“Da mesi da mesi lavoriamo con tre soli autocompattatori quando prima erano addirittura 7, i gasoloni rimangono giornalmente pieni perchè non si hanno più mezzi dove poterli far conferire.”
I dipendenti del Coinres non accettano le critiche di questi giorni anche in relazione al comunicato diffuso dal Comune.
“Abbiamo appreso con stupore tale comunicato e siamo convinti che esso sia diffamatorio e lesivo nei nostri confronti e chiediamo alle autorità competenti che sia fatto luce sulle reali cause della mancata raccolta, inoltre con il più profondo senso civico ci auspichiamo che vengano adoperate delle politiche di risparmio e di tutela dell’ambiente, che non riguardano il licenziamento del personale ma tramite il loro utilizzo far partire la tanto attesa raccolta differenziata che permetterebbe di risparmiare sull’enorme costo discariche, ottenere parecchi ricavi e presentare una città più pulita.

Da anni lavoriamo in gravi carenze igienico-sanitarie,  in ritardo di pagamenti e senza i dispositivi di protezione anche basilari, svolgiamo un lavoro umile ma la nostra dignità non è in vendita, ne vogliamo essere capri espiatori di una carenza gestionale ed essere aizzati contro il popolo.
Ci rammarichiamo per i disagi dovuti ma essi non portano la nostra firma!”

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.