f Bagheria. Il corso Umberto riapre al traffico veicolare, per 60 giorni, di notte | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il corso Umberto riapre al traffico veicolare, per 60 giorni, di notte

martedì 23 aprile 2013, 13:33   Attualità  

Letture: 3.049

corso umberto con macchinedi Martino Grasso

Il corso Umberto torna riaperto al traffico veicolare,  ma solo nelle ore notturne e per motivi di sicurezza e per 60 giorni. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale, dopo una riunione con i commercianti e anche alla luce dell’ultimo furto, subito dal negozio Wind, nel corso del quale i ladri, in maniera indisturbata, hanno potuto mettere una trave ferroviaria sulla cunetta, portare una fiat Panda e distruggere la vetrina. Episodio che non si sarebbe verificato, almeno con questa violenza,  se il corso fosse stato aperto.
La riapertura sarà disposta nei prossimi giorni, ma sarà a titolo sperimentale, in attesa della video sorveglianza.
“Abbiamo deciso di riaprirlo nelle ore notturne -dice il sindaco Vincenzo Lo Meo– per motivi di sicurezza. Sarà aperto per 2 mesi, in via sperimentale, in attesa della video sorveglianza, e vediamo come va.”

Per la riapertura del corso nelle ore notturne è arrivato anche il via libera da parte delle forze dell’ordine, per motivi di sicurezza, visto che di notte il corso diventa “terra di nessuno”.
L’orario d’apertura dovrebbe essere dalle 22 fino alle 9 del mattino successivo, escluse le notti di sabato ed in genere quelle precedenti i giorni festivi.
Dopo i primi due mesi, l’amministrazione comunale, in collaborazione con le forze dell’ordine e di concerto con i commercianti, verificherà i risultati ottenuti.
La riapertura del corso, nelle ore notturne, è un primo punto a favore dei commercianti che da tempo ne chiedono al riapertura, almeno di notte.
Al loro fianco è sceso in campo anche padre Filippo Custode, parroco della chiesa San Sepolcro.
Lo scorso 10 aprile un cospicuo numero di commercianti protestò in maniera vibrata durante una seduta del consiglio comunale e anche il quell’occasione, alcuni consiglieri comunali, si dichiararono possibilisti alla riapertura, almeno nelle ore notturne.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.