f Il sindaco deve essere vicino ai giovani | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il sindaco deve essere vicino ai giovani

domenica 7 aprile 2013, 09:22   L'Opinione  

Letture: 1.052

adalberto catanzarodi Adalberto Catanzaro

Caro Sig. Sindaco Vincenzo Lo Meo,
ormai sono passati quasi due anni dall’insediamento della sua Amministrazione, pertanto noi cittadini e giovani di questo paese possiamo fare un bilancio del suo operato.
A mio parere la vostra amministrazione non ha per niente aiutato, anzi ha fatto sprofondare questa città, concludendo l’opera già iniziata dagli altri due sindaci.
La scelta di favorire continue nomine di assessori e dimissioni per incomprensioni, ha determinato un rallentamento della macchina amministrativo-burocratica.
Queste considerazioni le faccio perché ad oggi noi giovani di Bagheria non riusciamo né ad avere un confronto con la città né ad ottenere opportunità di tipo lavorativo da questo paese.
La vostra amministrazione ha dato poco spazio alla cultura, alle associazioni ma soprattutto a noi giovani che siamo un motore importante per questa città.
Quando si parla di cultura a Bagheria si pensa subito alle ville settecentesche in primis, che purtroppo non sono state affatto valorizzate. Questa amministrazione non ha aperto al pubblico questi immobili di grande valore culturale per nessuna manifestazione al quale la città ha partecipato. Il museo Guttuso potrebbe essere un punto di forza del turismo della città, ma purtroppo è così mal gestito che continua a collezionare invece che quadri, perdite nel bilancio.
Questa amministrazione cosa sta facendo per i giovani, per le associazioni e la cultura?
Ad oggi si parla solo di COINRES – PRG – Bilancio. Soltanto questi sono i problemi che riguardano la città?
A Bagheria ci sono tanti giovani che sono potenziali fruitori di servizi. Ma se i servizi non ci sono cosa dobbiamo fare?
Penso concretamente che i giovani siano il futuro ed un motore importante dell’economia. Noi siamo quella porzione di reddito che fa muovere buona parte del ciclo economico del paese.
Un problema a mio parere fondamentale è quello di Corso Umberto, insieme alla rivalutazione del centro storico. Vedere il centro di questo paese deserto non dovrebbe far riflettere un sindaco? Io mi trovo molte volte a guardare paesi più piccoli come Misilmeri, Termini Imerese, San Nicola e Castelbuono, che fanno dei loro centri storici la loro punta di diamante, infatti la sera sono continuamente popolati da giovani. Capisco che non ci sono fondi ma le iniziative si possono fare coinvolgendo tutti e chiedendo la partecipazione di tutte le forze sociali ed economiche di cui questa città dispone.
Questi problemi per quanto mi riguarda sono fondamentali e un sindaco deve dargli il giusto peso. Questa città deve essere vissuta da tutti, soprattutto dalle nuove generazioni altrimenti morirà piano piano, uccisa da un cancro e senza possibilità di una cura.
Pertanto caro Sindaco, la invito a rivolgere attenzione ai temi che le sto proponendo e cerchi di preparare un piano di sviluppo, perché scommetto che tra qualche anno i problemi del palazzo non saranno più quelli di risanare il bilancio con una delibera di riequilibrio dell’ente ma sarà quello di ripopolare un paese vuoto e soprattutto senza giovani, che avranno scelto di andare lontano da qui.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.