f Bagheria. Continua ad essere molto precario il servizio di raccolta dei rifiuti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Continua ad essere molto precario il servizio di raccolta dei rifiuti

sabato 4 maggio 2013, 11:53   Attualità  

Letture: 1.273

rifiuti 4 maggio

Diventa giorno dopo giorno più difficile la situazione della raccolta dei rifiuti in città. I cumuli di spazzatura aumentano giorno dopo giorno, anche se alcune zone sono state ripulite.
Molte anche le montagna di rifiuti che sono state bruciate danneggiando alcuni cassonetti con il rischio di provocare  problemi alla salute per la diossina che si sprigiona in aria. Le situazioni più difficili, in via Papa Giovanni, via De Spuches, via Mattarella e alcune zone periferiche della città. Alla base dell’ultima emergenza, c’è la posizione  dei 190 dipendenti del Coinres ex Temporary che rischiano il posto di lavoro. Nei giorni scorsi (come abbiamo riferito in precedenti articoli) una delegazione degli operai ha occupato i locali dell’assessorato in via Campania a Palermo cercando di ottenere delle rassicurazioni sul loro futuro. L’assessore regionale Marino ha dato un’ulteriore proroga, in attesa che il problema venga definitivamente risolto.

La situazione delle strade di Bagheria è però ai limiti di guardia. La raccolta viene raccolta solo parzialmente da quando si è diffusa la notizia del rischio di licenziamento. L’Amministrazione comunale con un comunicato rinnova le proprie scuse e manifesta profondo rammarico e dispiacere per i disagi subiti dai cittadini, da oltre dieci giorni, preannunciando soluzioni alternative per la prossima settimana.

“Purtroppo -dice il sindaco Vincenzo Lo Meo– c’è una protesta in corso dei lavoratori a tempo determinato del Consorzio, i cosiddetti ex Temporary, circa 25 unità presenti nel nostro Comune. Si crea un accumulo giornaliero pari a circa 20-25 tonnellate. Va comunque puntualizzato che i lavoratori ex Temporary si stanno dimostrando una risorsa per gli altri 20 comuni del Coinres con senso di responsabilità e di collaborazione nonostante la paventata risoluzione del rapporto di lavoro, contrariamente invece a quelli presenti nel nostro Comune che  hanno intrapreso una ingiustificata lotta che non giova certo alla loro causa, che contribuisce  ad un ulteriore  disappunto nei loro confronti e non agevola, in alcun modo, l’impegno e lo sforzo che le Istituzioni coinvolte stanno profondendo in questi giorni alla ricerca di una soluzione giuridicamente sostenibile.”

Il sindaco aggiunge che lo stato di agitazione finirà per danneggiare indistintamente tutti.

“Purtroppo a sostenere il prezzo più elevato sono i poveri cittadini, costretti a pagare le tasse ed a subire questi gravi disservizi -sottolinea il primo cittadino-. L’Amministrazione comunale tuttavia ha posto in essere le necessaria attività amministrativa per fare intervenire automezzi ed attrezzature aggiuntive per riportare a normalità il servizio entro la fine della settimana prossima. Intollerabile è la pratica di qualche vandalo che da alle fiamme cumuli di immondizia aggiungendo ulteriori disagi e grave danno alla salute pubblica”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.