f Bagheria. Critiche sui ritardi del Prg. Per il Comune i tempi sono rispettati | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Critiche sui ritardi del Prg. Per il Comune i tempi sono rispettati

martedì 7 maggio 2013, 10:11   Attualità  

Letture: 1.084

bagheria dic 2010di Pino Grasso

Ritardi intollerabili da parte dell’amministrazione comunale che non ha ancora adottato il Piano regolatore generale. Sono stati denunciati dal Partito democratico con un documento con cui si chiede di adottare il nuovo strumento urbanistico, mentre per l’amministrazione comunale i tempi sono rispettati.
“Riteniamo non più procrastinabile l’adozione del Prg – dichiara il segretario del Partito Democratico Maria Laura Maggiore – che tenga conto delle evoluzioni della città. Chiediamo inoltre al segretario comunale di fornite a tutti i consiglieri comunali per iscritto le norme che regolamentano le cause di incompatibilità per i consiglieri comunali che si appresteranno all’esame del nuovo strumento urbanistico. A tal proposito dobbiamo evitare ulteriore aggravio di tempo nelle procedure di adozione”.

Anche il consigliere del gruppo consiliare “L’aquilone” Gino Di Stefano ha presentato un’interrogazione in merito al Piano Regolatore Generale.
Di Stefano chiede di sapere se sono state inserite nella redazione del Prg le indicazioni deliberate dal consiglio comunale sui pareri sulle osservazioni ed opposizioni al Prg adottate nel 2006, se sono state individuati ed inseriti tutti i piani di lottizzazione nel Prg che si sta redigendo, come sta rispondendo l’amministrazione comunale in merito alle richieste degli avvocati dei cittadini in merito alla manca approvazione dei piani di lottizzazione e che posizione intende adottare l’amministrazione comunale in relazione all’interrogazione regionale sul Prg del movimento 5 stelle.
“L’adozione spetta al Consiglio comunale ed entro 15 giorni va pubblicato – dice Di Stefano – ho fatto un invito pubblico perche l’approvazione avvenga nei tempi più brevi e dare certezze e regole chiare per tutti anche in relazione ai tanti piani di lottizzazione da esitare”.
Dopo i visti ottenuti dal Genio civile, dalla commissione edilizia, dall’Asl e del geologo e dall’agronomo incaricato, non ci sono più ostacoli perché il Prg venga esitato dal Consiglio comunale.
“L’amministrazione ha fatto la sua parte – dichiara il sindaco Vincenzo Lo Meo – ed abbiamo ottenuto tutti i visti. Prima si deciderà e meglio sarà perché al più presto possa ripartire l’economia in città, dopo anni di crisi profonda”. Dopo l’esame in Commissione Urbanistica, quindi bisogna vedere se i consiglieri si dichiareranno compatibili (fino ad ora il consigliere Pietro Pagano ha formalizzato la sua incompatibilità), e dopo si potrà approvare lo strumento urbanistico. Da quel momento decorreranno i tempi per le osservazioni e l’adozione definitiva.
“Abbiamo adempiuto all’impegno assunto di inviare alla Presidenza del Consiglio comunale la bozza di Piano regolatore generale” – dichiara l’assessore Porretto – abbiamo cercato di essere il più celeri possibile al fine di porre all’esame del Consiglio comunale lo strumento urbanistico stante lo stato di criticità urbanistica che sta vivendo il territorio e lo abbiamo fatto rispettando tutte le recenti normative. Il piano ridarà vita ad un settore quello dell’edilizia e delle attività industriali, rivitalizzerà il tessuto produttivo per una ripresa economica di tutta la Città”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.