f Bagheria. Sovraffollamento dei treni alla stazione. Lo lamenta il sindacato Fit Cisl | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Sovraffollamento dei treni alla stazione. Lo lamenta il sindacato Fit Cisl

sabato 4 maggio 2013, 11:28   Attualità  

Letture: 1.717

stazione bagheriaTreni sovraffollati nella stazione di Bagheria, dove necessita una diversa rimodulazione della composizione del materiale rotabile e maggiore attenzione alla pulizia dei mezzi, compresi i vetri.
La segnalazione è del sindacato Fit Cisl che nei giorni scorsi ha girato le stazioni di Bagheria e di altre città come Termini Imerese e Cefalù, riscontrando alcuni disservizi.
Cefalù è una meta sovraffollata di studenti, lavoratori, turisti, ma nonostante ciò manca una vera offerta commerciale che soddisfi la grande domanda di mobilità: fra un treno e l’altro  infatti ci sono intervalli di più di 2 ore.

A fare così  il punto della situazione dopo la tappa nella provincia di Palermo del camper del tour della Fit Cisl partito in settimana “alla ricerca del treno perduto”,  è Mimmo Perrone segretario regionale Fit Cisl Ferrovie, che a bordo del camper dell’iniziativa della Federazione Trasporti della Cisl, ha girato le stazioni di Bagheria, Termini Imerese, Cefalù, ma non solo, per registrare e denunciare tutti i disservizi del trasporto ferroviario nella zona.
“Osservando le carenze del servizio della provincia del palermitano – continua Perrone – , appare necessario  il prolungamento dei treni che giungono a Termini Imerese, che sono ben 37 fino alla stazione di Cefalù dove sono solo 5 da e per Palermo. Tutto per dare una risposta alle migliaia di turisti del territorio che affollano il paese del palermitano soprattutto nella stagione estiva”. Continua intanto il tour della Fit Cisl per registrare  i disservizi, tagli, cancellazioni di corse, treni vecchi che si guastano, stazioni chiuse, raccogliere le segnalazioni dei passeggeri e sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sui tanti disagi del trasporto ferroviario dell’Isola e le conseguenze dei tagli operati nel corso degli anni.  Il 7 maggio il camper girerà le stazioni della provincia di Agrigento, il 9 la provincia di Caltanissetta, il 14 maggio tappa alla stazione di Messina centrale e il 15 maggio a Catania.

foto d’archivio

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.