f Bagheria. 21 consiglieri comunali su 30 sono incompatibili sul Prg | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. 21 consiglieri comunali su 30 sono incompatibili sul Prg

martedì 28 maggio 2013, 10:55   Attualità  

Letture: 1.605

bagheria vistadi Pino Grasso

Il Prg segna il passo. In aula 21 consiglieri su 30 si dichiarano incompatibili ad approvare il Piano regolatore generale perché direttamente o indirettamente interessati. Questo significherà che lo strumento urbanistico, come nei precedenti casi, sarà adottato da un commissario “ad acta” che sarà nominato dall’Assessorato regionale al Territorio. Anche il segretario generale Domenica Ficano e il suo vice Enza Guttuso hanno infatti dichiarato la loro incompatibilità e che pertanto verranno sostituiti pure loro. Secondo l’amministrazione comunale, in considerazione del fatto che la proposta di deliberazione era già completa di tutti gli elaborati di legge compreso tutti i pareri necessari, prevede che l’adozione del nuovo Prg avverrà tra luglio e agosto. Intanto scatta la protesta del presidente del consiglio circoscrizionale Atanasio Matera che ricorda il parere favorevole espresso dalla circoscrizione e lamenta i continui ritardi.
“La frazione di Aspra non è mai stata interessata direttamente nell’adozione del Prg – afferma – ma soltanto attraverso piani stralcio, questo ha comportato una forte penalizzazione nel corso degli anni con scempi e mortificazioni proprio per la mancanza di un adeguato strumento urbanistico che regolamentasse lo sviluppo della frazione nel rispetto dei canoni di armonia e rispetto dello sviluppo territoriale, impedendo i gravi fenomeni di abusivismo edilizio che hanno deturpato la costa, permettendo persino di costruire a ridosso della battigia e permettendo di inserire un impianto di depurazione all’interno del centro abitato. Inoltre non ha consentito la realizzazione di importanti opere come il porto e la tanta agognata area artigianale di Aspra”.Le grida d’allarme lanciate nei giorni scorsi dal Pd e dal gruppo “l’aquilone” che chiedevano che il Prg venisse adottato in tempi rapidi.
All’indomani della dichiarazione di incompatibilità, si registra una posizione forte di un componente dell’associazione “Costruire Bagheria”, Pietro Galioto: “era l’unica occasione per fare politica seria di sviluppo a Bagheria, anche perchè si è approvato uno schema di massima senza discussione in fase pre-elettorale!

Così considerando che nessuno, tranne noi di Costruire Bagheria (con le posizioni da sempre nel nostro “manifesto”) e l’ex-MPA, ha mai espresso nulla, ci si sarebbe aspettati almeno adesso  un minimo di dignità con almeno i principali commenti  alle spiegazioni e illustrazioni dei progettisti, anche prima eventualmente di dichiararsi incompatibili! e invece??? Una sconfitta per tutta Bagheria (mondo associativo compreso!!)”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.