f Bagheria. In consiglio comunale il Prg. Critiche di 9 consiglieri sui metodi | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. In consiglio comunale il Prg. Critiche di 9 consiglieri sui metodi

lunedì 20 maggio 2013, 08:37   Politica  

Letture: 1.586

cons comContinua il braccio di ferro fra alcuni consiglieri comunali di Bagheria e il presidente del consiglio Caterina Vigilia.
Approda oggi in consiglio comunale il Piano Regolatore Generale, ma 9 consiglieri comunali (Angelo Puleo, Antonino Chiello, Filippo Maggiore, Antonio Prestigiacomo, Rosario Giammanco, Pietro Di Quarto, Gino Di Stefano, Paolo Amoroso e Antonino La Corte).
I nove consiglieri comunali hanno sottoscritto un documento con il quale criticano i metodi delle convocazioni dei consigli comunali.
Per l’importanza dell’argomento, pubblichiamo per intero il documento.

“In questi giorni abbiamo ricevuto la convocazione del consiglio comunale per lunedì (oggi ndr).
Da una prima lettura, non abbiamo potuto fare a meno di constatare, che per l’ennesima volta, ci ritroviamo un elenco di oltre 50 argomenti in esso contenuti. Già più volte abbiamo manifestato il nostro dissenso per questo tipo di convocazioni, che molto spesso si sono dimostrati inconcludenti ed inutili.
Abbiamo sempre chiesto al Presidente Vigilia delle convocazioni mirate e finalizzate a raggiungere obiettivi che portassero risultati concreti alla nostra comunità in termini economici ed occupazionali. Tutto ciò non è avvenuto nel recente passato ne tanto meno in questa convocazione, e per eludere le nostre richieste, lo stesso Presidente Vigilia continuamente fugge al confronto in Commissione permanente dei Gruppi Consiliari, tant’è che a conferma si possono verificare tutte le sedute andate infruttuose.”
Altro ragionamento che dovrebbe essere preso in considerazione è l’ormai famosa frase, obbligatoria per Regolamento e Statuto,  “Sentita la Conferenza dei Capi Gruppo”, necessaria per la Convocazione del Consiglio, cosa che nella realtà non è avvenuta ne per questa convocazione ne per le ultime precedenti.
Tutto ciò premesso, con la presente:
preso atto che tra i punti iscritti all’Ordine del Giorno risulta anche in elenco la Delibera di Adozione del PRG, dopo che la Commissione Consiliare competente lo ha rigettato in dietro, perché non messa in condizione dall’Amministrazione Comunale di poter esprimere un parere, con troppe domande prive di risposta, prefigurando di fatto la mancata richiesta di parere, per regolamento obbligatorio ma non vincolante;
preso atto che il Presidente del Consiglio Comunale ha abusato del suo potere istituzionale, prima in Conferenza dei Capi Gruppo, omettendo di rispondere a quesiti posti sul PRG, successivamente,   segretando di fatto gli atti dello stesso PRG a parecchi Consiglieri Comunali in maniera arbitraria, illegittima e priva di qualsiasi fondamento giuridico, condizionando negativamente quantità e qualità del tempo necessario che gli stessi Consiglieri Comunali necessitano per il suo studio e analisi;
preso atto che sempre nell’odierno Ordine del Giorno risultano inseriti parecchi Debiti Fuori Bilancio, dopo che la Commissione Consiliare competente in materia ha evidenziato che la stessa non è stata messa in condizione di poter esprimere il proprio parere in quanto non supportata da adeguata documentazione e certezze sul procedimento da seguire per il riconoscimento e finanziamento degli stessi debiti;
preso atto che diversi debiti risultano privi di parere obbligatorio dell’Organo di Revisione;
preso atto che non tutti i debiti avrebbero la necessaria copertura finanziaria per il mantenimento degli equilibri di bilancio;
preso atto che gli interrogativi posti al Segretario Comunale sulla questione dei DFB non si è ritenuta esaustiva;
per quanto sopra, si Comunica che il Presidente del Consiglio Comunale, convocando il Consiglio dopo le considerazioni e le gravi premesse sopra riportate, mette in difficoltà i Consiglieri che corrono il rischiosi di produrre l’ennesimo Consiglio Comunale scarsamente produttivo e che non riesce ad affrontare le necessità ed urgenze che il popolo bagherese quotidianamente manifesta.
PRG  e DFB che meritavano una seduta di Consiglio comunale dedicata.
Una seduta di Consiglio Comunale dedicata meritava anche la Relazione Annuale del Sindaco, che deve ancora essere affrontata, nonostante siano ormai passati due anni dal suo insediamento.
Si evidenzia come, invece, il Presidente del Consiglio Comunale non abbia sentito la necessità, l’urgenza di convocare un Consiglio Comunale per affrontare la grave crisi igienico-sanitaria di Bagheria con risvolti anche occupazionali, nonostante una esplicita richiesta protocollata da alcuni Consiglieri comunali già venti giorni fa.”

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.