f Il grande giorno della beatificazione di padre Pino Puglisi. I numeri dell'organizzazione | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il grande giorno della beatificazione di padre Pino Puglisi. I numeri dell’organizzazione

sabato 25 maggio 2013, 08:57   Attualità  

Letture: 1.768

Don Pino Puglisidi Pino Grasso

Quasi 1.200 volontari tra scout (400), addetti della protezione civile (120), Ministri straordinari della Comunione (300) e altrettanti accompagnatori, addetti alle sagrestie e delle autorità (100), pronti a fornire il loro apporto in occasione della celebrazione di Beatificazione di padre Pino Puglisi, in programma sabato prossimo 25 maggio, al Foro Italico alle ore 10.30. Secondo le previsioni  dovrebbero partecipare almeno 80.000 fedeli, 100 Vescovi, 700 tra sacerdoti e diaconi provenienti da ogni parte d’Italia, oltre 200 tra personalità del mondo istituzionale. I partecipanti saranno forniti del libretto per partecipare alla liturgia, una rivista, una immagine del Beato con la sua biografia e una bottiglietta acqua.

Intanto sono partiti i lavori per l’allestimento del palco dove sarà sistemato l’altare per la celebrazione di Beatificazione. Nei giorni scorsi il vescovo Ausiliare mons. Carmelo Cuttitta, accompagnato dal direttore dall’Ufficio pastorale don Salvo Priola e dal consulente tecnico ingegnere Maurizio Russo ha effettuato un sopralluogo al Foro Italico per gli accorgimenti logistici legati all’evento che sarà ripreso in diretta e trasmesso su Rai 1. Previsti altri collegamenti con alcune emittenti locali televisive e radiofoniche. Diversamente da come è avvenuto in occasione della visita del Santo Padre Benedetto XVI a ottobre del 2010, il palco sarà disposto con le spalle rivolte al mare e guarderà la Porta dei greci per consentire una migliore visibilità a tutti i fedeli. Il prato sarà diviso in settori della capienza di 4.000 persone ciascuno. Al Foro italico potranno accedere tutti senza bisogno di pass, mentre i posti a sedere saranno riservati ai presbiteri e diaconi, ai disabili e alle autorità per un totale di circa 1.600 posti. Saranno disposte 4 aree di emergenza e operatori medici distribuiti tra la folla, pronti a fornire assistenza.

“Si tratta di un evento significativo per la nostra Arcidiocesi e per l’intera Sicilia – dichiara il vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta, a capo della macchina organizzativa – l’augurio è che tale evento possa essere vissuto in pienezza e chi viene da fuori possa trovare ospitalità e conforto da parte di tutti noi come in passato in occasione di altri eventi simili”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.