f Palermo. Un 17enne avrebbe confessato il delitto di Acqua dei Corsari | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Un 17enne avrebbe confessato il delitto di Acqua dei Corsari

mercoledì 8 maggio 2013, 11:22   Cronaca  

Letture: 2.682

PandolfoSarebbe stato individuato l’autore dell’omicidio di Massimo Pandolfo, ucciso con 40 coltellate e sfigurato a colpi di pietra. Sarebbe stato un ragazzo di 17 anni.
Il minorenne, che abita nella zona della Stazione centrale, è stato rintracciato dai carabinieri grazie ai tabulati telefonici del cellulare di Pandolfo. I militari hanno visto che l’ultima chiamata era quella al diciassettenne la sera del 25 aprile. Da lì sono cominciate le indagini.

l giovane è stato messo sotto torchio e alla fine ha confessato. I militari sono arrivati alla certezza che quel massacro era maturato in ambienti gay ricostruendo la vita privata della vittima: di certo Massimo Pandolfo era assiduo frequentatore di un locale gay molto noto a Palermo, e avrebbe pagato diversi uomini, tra i quali qualche minorenne, per rapporti sessuali. Tra questi il giovane arrestato con il quale, però, sarebbe nata una lite poi sfociata in omicidio. Il ragazzo è già rinchiuso all’istituto minorile Malaspina.

In un primo tempo Pandolfo era stato identificato come uno psicolabile. L’uomo però venne ritrovato vivo a Bagheria. Si era solo allontanato sottraendosi alle terapie obbligatorie alle quali è sottoposto. Poi l’identificazione di Panfoldo. (repubblicapalermo.it)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.