f Palermo. Tre giovani sono stati arrestati per violenza carnale | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Tre giovani sono stati arrestati per violenza carnale

martedì 11 giugno 2013, 08:48   Cronaca  

Letture: 3.199

violenza sessualeTre giovani fra i 23 e i 28 anni sono finiti in galera per violenza carnale nei confronti di una ragazza.
Le manette sono scattate per Alfio Nuccio, 28 anni, Roberto Salerno, 28 anni e Andrea Castellana, di 23 anni.
Vivono di lavori saltuari e abitano a Pallavicino, a Palermo.
A raccontare i fatti, la stessa ragazza.
La violenza si sarebbe consumata nella stessa borgata dove vivono i tre.
La giovane avrebbe raccontato di avere vissuto una notte da incubo.
I tre giovani finiti in cella si difendono dicendo che sono stati rapporti consenzienti. Ma per i pubblici ministeri la loro difesa non ha convinto e per loro si sono aperte le porte del carcere.
La ragazza avrebbe raccontato tutto il giorno dopo avere subito la violenza al 113.
La sera prima era uscita, mezz’ora dopo le 23, per comprare le sigarette e bere una birra. Davanti ad una pizzeria aveva incontrato Andrea. Lo conosceva di vista. Sapeva che il suo soprannome è “manicomio”. Poco dopo si erano aggiunti alla compagnia altri due giovani.
La ragazza avrebbe accettato di farsi riaccompagnare da uno dei tre. Durante il tragitto, l’invito a fare tappa a casa di Andrea. Che, una volta chiusa la porta dell’appartamento, avrebbe iniziato a toccarla. Quindi, il rapporto sessuale.
Subito dopo sarebbero intervenuti, con forza, anche gli altri due amici. Inutili i suoi tentativi di respingerli. Di urlare. Finalmente sarebbe riuscita a liberarsi e a scappare. Sono stati i familiari ad accompagnarla in ospedale.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.