f Bagheria. Migliorate le condizioni del piccolo Andrea rimasto ferito | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Migliorate le condizioni del piccolo Andrea rimasto ferito

mercoledì 17 luglio 2013, 12:16   Cronaca  

Letture: 5.363

Nicolò Gradodi Martino Grasso

Sono migliorate le condizioni del piccolo Andrea, il bambino di 10 anni rimasto coinvolto nell’incidente in cui ha perso la vita il padre, Nicolò Grado, ieri pomeriggio, lungo la strada statale 113 fra Santa Flavia e Casteldaccia.
Il bambino è ricoverato al reparto rianimazione dell’ospedale dei bambini di Palermo, dove è stato condotto ieri con un elicottero dell’elisoccorso.
Nella notte di ieri ha subito un intervento, per ridurre le numerose fratture che ha riportato. Ma i medici, da alcune voci, sembra siano ottimisti sulla sua guarigione.
Notte di attesa a Bagheria per le sorti del bambino. Anche l’associazione della scuola Puglisi, frequentata dal bambino sono in apprensione e hanno pregato per lui.

Nell’incidente ha perso la vita, invece, il padre, Nicolò, 30 anni. I due viaggiavano a bordo di un’ape a 3 ruote, quando a pochi metri dal cimitero di Santa Flavia, si sono scontrati con un furgone Sd, che arrivava in senso contrario.
Non è ancora chiara la dinamica.

 

incidente stradaleSul posto sono subito giunti i sanitari, i carabinieri e la polizia di Bagheria.
L’uomo è morto sul colpo, per le gravi ferite riportate,. il bambino invece, ancora vivo, è stato portato in Ospedale.

Nicolò Grado, meglio conosciuto come Ninni, viveva con la famiglia in contrada Monaco. Ieri stava raggiungendo la famiglia, la moglie e l’altra figlia. Ma non è mai arrivato.
Padre Stabile, parroco della chiesa San Giovanni Bosco, lo ricorda come una persona che si dava da fare per mantenere la famiglia.
“Tutti gli volevamo bene -ha detto al cronista del Giornale Di Sicilia- era un figlio di Bagheria”.
Un altro figlio della Bagheria sana ed operosa che è andato via.

L’incidente di ieri sembra legato a filo doppio con quello avvenuto il 31 marzo scorso, sempre nello stesso tratto. In quel caso a morire fu un pescatore, Antonino D’Acquisto, di 40 anni. Anche in quell’occasione la figlia, di 10 anni, rimase gravemente ferita. Riuscì a salvarsi dopo mesi di degenza in ospedale.
La speranza è che anche il piccolo Andrea possa farcela.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.