f Casteldaccia. Acqua e rifiuti, le prime emergenze dell'amministrazione | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Acqua e rifiuti, le prime emergenze dell’amministrazione

lunedì 1 luglio 2013, 09:40   Attualità  

Letture: 2.805

spatafora fabiodi Martino Grasso

Sono almeno due le emergenze che la nuova amministrazione comunale deve affrontare, a poche settimane dall’insediamento. La mancanza d’acqua dai rubinetti e la spazzatura che giace per le strade, sono due problemi che il sindaco Fabio Spatafora e la sua giunta stanno cercando di risolvere. 
Per la raccolta dei rifiuti, il problema è soprattutto legato alla carenza di operai. Mentre fino a qualche mese fa erano 33 le unità, infatti, adesso sono dimezzate, con appena 16 persone, per il licenziamento dei dipendenti dell’ex temporary.
Inoltre il comune scarica i rifiuti a Mazzarà, nel messinese, impiegando complessivamente 9 ore e potendo garantire solo un turno di raccolta giornaliera.
Per quanto riguarda il problema dell’approvvigionamento idrico, la situazione è più complicata.
rifiuti contrada fiorilliA causa di un guasto alla nuova condotta dello Scillato, il Comune da alcuni mesi non riceve la dotazione idrica consueta. Il problema è aumentato con l’arrivo dell’estate, quando la popolazione, solitamente, si raddoppia, per l’arrivo dei residenti stagionali.
In contrada Orestagno Cutelli l’acqua manca da almeno 5 settimane.
“La situazione è tragica -dice uno dei residenti, Antonio Russo– l’acqua da noi non viene da oltre un mese. Siamo costretti a chiamare le ditte  private pagando di tasca nostra: 25 o 30 euro per autobotte. Va anche detto che non conosciamo la qualità dell’acqua che arriva. Io ho un serbatoio di 5 mila litri e non riesco ad utilizzare tutta l’acqua che arriva, perché le autobotti ne contengono 7 o 10 mila litri”.
Il vicesindaco del comune, Vincenzo Accurso, durante una trasmissione radiofonica, ha fatto sapere che si sta pensando di convocare un consiglio comunale aperto alla cittadinanza.
Il sindaco Fabio Spatafora, invece, preannuncia che domani (lunedì), si recherà personalmente negli uffici dell’Amap a Palermo per cercare di risolvere il problema.
“Purtroppo le difficoltà non sono solo della zona Orestagno Cutelli -dice- ma anche in altre parti del Comune. Il guasto alla nuovo conduttura di Sciallato ci costringe a ricevere non più di 15 litri al secondo, a fronte di un fabbisogno di 33 litri al secondo. Speriamo di potere avere la possibilità di utilizzare l’acqua che arriva dai pozzi di Travia, perché ci rendiamo conto che il problema sta diventando insostenibile. Spero che i responsabili dell’Amap ci possano dare una mano”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.