f Porticello. Denunciata una persona per l'utilizzo dell'acquascooter | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Porticello. Denunciata una persona per l’utilizzo dell’acquascooter

lunedì 22 luglio 2013, 08:50   Cronaca  

Letture: 1.801

guardia-costieraFaceva evoluzioni con l’acquascooter a pochi metri dalla costa di Porticello e ha avuto sequestrato il mezzo e per lui è scattata anche la denuncia alle autorità e una multa salata.
L’operazione è stata messa a segno dagli uomini della Guardia Costiera di Porticello, guidati dal Tenente di Vascello (CP) Nicola Silvestri, ai fini della repressione degli illeciti perpetrati alla condotta delle unita’ da diporto.
Nell’ultimo week end sono stati effettuati numerosi controlli in mare ed a terra, presso i punti di ormeggio, in particolar modo sulle unita’ del tipo acquascooter, al fine di reprimere i comportamenti illeciti messi in atto da soggetti alla condotta di tali unita’, che in disprezzo delle benche’ minime norme di sicurezza solcavano i mari di giurisdizione della Guardia Costiera di Porticello non rispettando le regole di sicurezza ed in particola modo i limiti di navigazione dalla costa.
I controlli, effettuati nell’ambito di tutto il Circondario Marittimo di Porticello, hanno portato, come detto,  al deferimento all’Autorita’ Giudiziaria, di un soggetto, per inosservanza delle norme sulla sicurezza marittima, lo stesso nell’effettuare evoluzioni sottocosta, aveva messo a repentaglio la sicurezza di alcuni bagnanti. Oltre alla denuncia ed una salatissima ammenda allo stesso e’ stato sequestro l’acquascooter. Sempre nello stesso periodo sono state elevate sanzioni per complessivi 3.126 euro.

Il bilancio dei primi mesi di attività del Circomare, con alla guida il Comandante Silvestri, sono notevoli. Oltre al sequestro di reti vietate, nel periodo di “allarme” del tonno rosso, il solo Circomare, ha posto sotto sequestro circa 10 tonnellate di tonno rosso, in parte contenente un alto tasso di tossine nocive, al fine di salvaguardare la tutela della salute pubblica.
La Guardia Costiera assicura che i controlli proseguiranno per tutta l’estate e ricorda come tali tipi di comportamento oltre ad essere amministrativamente e penalmente rilevanti non consentono ai bagnanti la serena fruizione delle spiagge mettendo molto spesso a repentaglio la loro sicurezza, che rimane una delle “mission” principali del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.