f Sulla festa di San Giuseppe… | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Sulla festa
di San Giuseppe…

mercoledì 17 luglio 2013, 10:25   L'Opinione  

Letture: 1.439

padre-la-mendola 1di Giovanni La Mendola *

“Si fa la festa di agosto del Santo Patrono San Giuseppe…oppure no?”

Questo interrogativo spesso, in questi giorni, mi è stato rivolto da tanti cittadini: fedeli e non. La domanda è una di quelle che, comunque rispondi ti addossi giudizi di parte, così:

–         “Si fa la festa”, ma come, siamo sul lastrico, schiacciati da una crisi grave e preoccupante, non si hanno soldi e per la Festa si trovano…oppure,
–         “Non si fa la Festa”: come, era l’unica cosa che rimaneva per coltivare la speranza, una occasione perduta per dare un poco di ossigeno all’economia…

Orbene, proprio per evitare polemiche, contrapposizioni, consapevoli della assoluta? Mancanza di fondi nelle casse comunali, nel maggio scorso, con una lettera pubblicata sugli organi di stampa del territorio, ho invitato quanti ancora nutrono speranza per la ripresa di Bagheria: Isituzioni, forze sociali, culturali, economiche, ad istituire un Comitato “senza etichette o colori di specifiche appartenenze”, a programmare una Festa  “a costo zero”, cioè senza fondi pubblici, avvalendosi di un libero contributo, gestito esclusivamente dal suddetto “Comitato”, su un programma da concordare con oil sottoscritto arciprete.
Fino ad ora, alla formale volontà di collaborare, non è seguito il positivo impegno “a mettere manu ‘a sacchetta”, per approntare un pur modesto programma.
Ripeto, questo era il nostro intento, non tanto per incosciente capriccio festaiolo, bensì per sollevare questa città da un rassegnato appiattimento, da uyna scoraggiante assuefazione, da un immobilismo fatalista.
L’ho detto sopra e lo ripeto, conosciamo la crisi e la sperimentiamo quotidianamente come Comunità Parrocchiali: nella Caritas cittadina, nelle Caritas parrocchiali, anche grazie alla collaborazione di tanti volontari.

Ma non accettiamo lezioni di solidarietà da nessuno, la devozione ai Santi è problema di scelta personale: tuttavia, celebrare la Festa del Santo Patrono di una città, che a stragrande maggioranza si professa cristiana e cattolica, riveste una valenza non solo religiosa, ma sociale e civile.

* arciprete Bagheria

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.