f Una delegazione di Casteldaccia ha partecipato ad un incontro a Corleone sul lavoro | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Una delegazione di Casteldaccia ha partecipato ad un incontro a Corleone sul lavoro

sabato 13 luglio 2013, 07:50   Attualità  

Letture: 986

ragazzi-al-lavoro“Giovani, diritti e lotte per il lavoro a 120 anni dai fasci siciliani”.  E’ questo il titolo di un’interessante manifestazione che si è svolta nei giorni scorsi presso l’aula Consiliare del Comune di Corleone, promossa da Arci, Fiom, Cgil di Corleone e Coop. “Lavoro e non solo”, e che ha visto la partecipazione del Segretario Nazionale della Fiom, Maurizio Landini, nonché la presenza di ragazzi di diverse regioni del nord Italia partecipanti al campo di lavoro sui beni confiscati.

Invitate dal presidente del direttivo provinciale della Fiom di Palermo, Carmelo Calò,  hanno partecipato all’evento le neo consigliere Antonella Butera, Maria Ingenio e Francesca La Monica,  elette al Consiglio Comunale di Casteldaccia lo scorso giugno.

La confisca definitiva di beni frutto di illecite accumulazioni di ricchezze, provenienti da attività criminali mafiose, la conseguente assegnazione a soggetti ed associazioni che li riutilizzano a scopi sociali, la possibile fruizione di tali beni da parte della collettività, danno fiducia e nuova linfa, danno un messaggio incredibile di legalità, una forte speranza soprattutto alle nuove generazioni: le mafie possono essere sconfitte e con i loro ingiusti patrimoni lo Stato può produrre ricchezze e dare lavoro, anche dove la mafia ha imperato può ricostruirsi una realtà sociale ed economica fondata sulla legalità.

Purtroppo ciò sembra ancora utopia, molti ostacoli sono ancora da superare affinché la gestione dei beni confiscati sia più agevole e snella, ma il messaggio di positività che è venuto fuori da questo incontro, soprattutto dalle testimonianze dei ragazzi che hanno scelto di aderire al progetto, è stato entusiasmante. L’esperienza dei campi di lavoro è sicuramente faticosa, ma indimenticabile e speciale.

Volendo dare il nostro contributo al sostegno della lotta alla mafia e volendo sensibilizzare i nostri concittadini su tali tematiche, pensiamo di coinvolgere anche la nostra cittadina casteldaccese e le nostre scuole in questo tipo di esperienza.

A dare vigore all’incontro, l’intervento di Landini che ha sottolineato l’urgente necessità della ripresa, anzi del rilancio, di investimenti pubblici e privati nel nostro Paese e la centralità della questione lavoro con il coinvolgimento di tutte le istituzioni.

Il segretario della Fiom ha inoltre parlato di una Politica intesa come servizio: chi svolge il ruolo di amministratore e di rappresentate dei cittadini deve dare conto del proprio operato. Una Lectio Magistralis stimolante ed esaltante per chi come noi si appresta  a svolgere il ruolo di consigliere Comunale all’insegna del servizio alla cittadinanza.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.