f Bagheria. Approvato il rendiconto. Spesi 9.277.922 euro per il Coinres | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Approvato il rendiconto. Spesi 9.277.922 euro per il Coinres

venerdì 9 agosto 2013, 08:48   Politica  

Letture: 1.005

comune 2di Pino Grasso

Ammonta a 111.163.098,89 euro, il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario per l’anno 2012, approvato dalla Giunta municipale, nel corso dell’ultima seduta della scorsa settimana che curiosamente e’ stato discusso da soli quattro componenti sui sette previsti. Assenti tra l’altro il sindaco Vincenzo Lo Meo e il suo vice Massimo Mineo.
L’amministrazione comunale ha pure approvato lo schema e la relazione illustrativa. Come in ogni azienda, anche l’attività del comune è stata condizionata dalla disponibilità di adeguate risorse. Nella Programmazione delle entrate e rendiconto, sono stati riportati i risultati ottenuti da questa ricerca di finanziamento che ha permesso all’ente di incassare le entrate di competenza dell’esercizio o, in alternativa, di accertare nuovi crediti che saranno introitati negli esercizi successivi. Anomala la situazione che ha caratterizzato la gestione finanziaria dell’anno 2012, avvenuta in gestione di esercizio provvisorio per l’intero periodo e sanata, con l’approvazione del bilancio di previsione ad esercizio già concluso il 15 marzo scorso. Il bilancio ha perso pertanto la valenza tipica di documento programmatorio e l’approvazione dello stesso è risultata essere un mero atto dovuto per assicurare la continuità gestionale.

I maggiori introiti sono relativi alle entrate tributarie per un totale di 17.979.015,02 euro, mentre i trasferimenti dallo Stato, alla Regione ammontano a 26.298.922,04 euro. Tra le altre entrate 22.000.771,08 euro, si riferiscono ad alienazioni, trasferimenti di capitale e riscossioni di crediti. Le altre entrate derivanti da accensioni di prestiti ammontano a 30.000.000 di euro e 7.550.000 euro per entrate di servizi per conto terzi e 5.986.206,02 euro di entrate extra tributarie. Tra le spese sostenute nell’anno 2012 una cifra salta subito all’attenzione degli analisti, ovvero quella relativa allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani che e’ costato 9.277.922,39 euro. Tra le altre spese 1.275.829,74 euro e’ stato il costo degli organi istituzionali, 2.076.189,86 euro quelle per la gestione economica, finanziaria, programmazione, provveditorato e controllo di gestione e 6.135.565,83 euro le spese per la gestione anagrafe, stato civile, elettorale, leva e servizio statistico. A 1.362.502,47 euro ammontano le spese per garantire l’istruzione e l’assistenza scolastica. Notevole anche la spesa sostenuta per garantire assistenza, beneficenza pubblica e servizi diversi alla persona per un totale di 4.213.811,69 euro.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.